Lunedì 17 Giugno 2024

Contratti a termine Baroni "promuove" le scelte del governo

Migration

LA LINEA TRACCIATA dal ministro del Lavoro, Marina Calderone, trova apprezzamento nel mondo delle Agenzie per il Lavoro. Francesco Baroni (nella foto in basso), neopresidente di Assolavoro, l’associazione che aggrega e rappresenta oltre l’85% del settore delle Agenzie, lo ha detto a chiare lettere a margine della sua elezione, a Milano. "Salutiamo con favore le scelte del governo di semplificare l’uso del contratto a termine e quindi la somministrazione a tempo determinato; dal canto nostro confermiamo la piena disponibilità a collaborare sul piano istituzionale per un mondo del lavoro sempre più competitivo e inclusivo". Il tema è quello più largo della distinzione netta tra la "flessibilità buona che garantisce le migliori tutele, la retribuzione così come prevista dai Ccnl di categoria e tutte le tutele del lavoro dipendente, come è la somministrazione di lavoro" e le forme di lavoro meno tutelanti. E ancora "chi guida il Ministero del Lavoro, Marina Calderone, conosce profondamente la complessità, le criticità e le esigenze del settore e quanto emerso finora è un buon viatico anche sul piano del metodo e della valorizzazione del ruolo dei corpi intermedi".

Anche la prospettiva del governo di superare definitivamente il limite dei 24 mesi per l’impiego presso la stessa azienda di lavoratori in somministrazione, assunti a tempo indeterminato da una Agenzia, è in piena linea con quanto non solo Assolavoro, per la verità, ma anche i sindacati di categoria hanno denunciato da tempo e a più riprese. Riguarda oltre 120mila persone, tanti sono infatti i lavoratori tramite Agenzia con un contratto stabile, uno su quattro sul totale. Per il futuro del settore le previsioni del Presidente di Assolavoro sono positive e in merito alla percezione delle Agenzie per il Lavoro ci tiene a sottolineare che deve passare definitivamente "da intermediari ad abilitatori di conoscenze, competenze, formazione, welfare, soluzioni di servizio integrate, specializzazione".

Francesco Baroni è Country Manager di Gi Group Holding Italia con la responsabilità del coordinamento di tutti i business del Gruppo in Italia. Con lui sono stati eletti vicepresidenti Alfredo Amoroso, Giuseppe Garesio, Valeria Giaccari e Andrea Malacrida. Sono invitati permanenti in seno all’Ufficio di Presidenza, inoltre, Marco Pagano (delega Servizi associativi, bilateralità e welfare) e Giuseppe Venier (delega Relazioni sindacali).

Claudia Marin