Via libera del Cdm allo schema preliminare di decreto legislativo che recepisce la Direttiva Ue sul diritto d’autore e sui diritti connessi nel mercato unico digitale che sarà adesso all’esame del Parlamento per poi essere adottato definitivamente dal Cdm. È introdotto un diritto connesso per l’utilizzo online dei loro contenuti a favore degli editori dei giornali, che possono negoziare accordi per vedersi riconosciuta un’equa remunerazione. È previsto inoltre il diritto degli autori dei contenuti giornalistici a ricevere una quota dei proventi attribuiti agli editori. "Grazie agli ordini del giorno di Fd’I approvati in aula è inserito un meccanismo obbligatorio di definizione dell’equo compenso per i creatori di contenuti e gli editori". Così il capogruppo in commissione Editoria di Fd’I e responsabile Innovazione, Federico Mollicone.