Intesa Sanpaolo (nella foto il ceo Carlo Messina) si rafforza nel wealth management con una operazione in Svizzera. Fideuram, la divisione private banking del gruppo bancario guidato da Carlo Messina, acquisirà una partecipazione del 69% di Reyl, gruppo bancario indipendente e diversificato con sede a Ginevra. L’operazione, dopo le consuete approvazioni regolamentari, sarà completata entro la prima metà del 2021 con l’incorporazione di Intesa Sanpaolo Private Bank (Suisse) Morval in Reyl. Nascerà un gruppo bancario privato internazionale con sede a Ginevra, circa 400 collaboratori, masse amministrate superiori a 16,71 miliardi di euro e un patrimonio netto regolamentare di circa 232 milioni. Oltre che in Svizzera la banca sarà presente anche nell’Unione europea, in America Latina, in Medio Oriente e in Estremo Oriente.

Fideuram – assistita nell’operazione dallo Studio Pedersoli – e Reyl hanno definito un piano strategico a lungo termine, che assicurerà una base estremamente robusta per i prossimi anni. L’operazione comporterà numerosi vantaggi, tra cui una governance e una patrimonializzazione rafforzate, referenze incrociate per tutti i settori, capitale di avviamento per nuove iniziative e una rete di distribuzione notevolmente estesa.