Roma, 16 giugno 2020 - "A settembre verrà presentato il piano Recovery Italia". sulla base delle risorse che verranno stanziate dal Recovery Fund europeo. Lo avrebbe detto, secondo quanto riferiscono delle fonti, il premier Giuseppe Conte aprendo i lavori della terza giornata degli Stati generali in corso a Villa Pamphili, aggiungendo che non si possono "escludere altri interventi" per far fronte alla situazione causata dalla pandemia. Il premier avrebbe anche fatto notare alle associazioni delle imprese presenti al tavolo, che il governo è consapevole che gli effetti della crisi devono ancora dispiegarsi.

Oggi il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in un messaggio alla Consob, ha detto: "Il ruolo del mercato è centrale nel processo di ripresa del Paese che ha subito una crisi sanitaria senza precedenti, con gravi effetti economici e sociali, e conseguenze ancora difficili da valutare nella loro complessità. La propagazione del virus ha avuto forti ripercussioni finanziarie, con un sensibile aumento della volatilità. Le misure adottate dalle autorità, a partire da quelle monetarie, sono state determinanti per contrastare le tensioni sui mercati".

image

Il presidente della Consob, Paolo Savona, nel suo discorso in occasione dell'incontro annuale con il mercato finanziario, ha affermato che "gli italiani sono tutt'altro che cicale, come una distorta pubblicistica tende a sostenere, mentre sono formiche che lavorano per sostenere molte cicale estere". Savona ha ricordato come alla fine dello scorso anno le famiglie italiane disponessero "di una ricchezza immobiliare, monetaria e finanziaria, al netto dell'indebitamento, pari a 8,1 volte il loro reddito disponibile, di cui il 3,7 volte in forma di attività finanziarie, per un ammontare di 4.445 miliardi di euro". Con il loro lavoro e il loro risparmio, ha aggiunto, gli italiani sostengono le ' cicale' "anche quelle di paesi che hanno un ben differente rilievo economico, come il Canada, gli Stati Uniti, il Regno Unito, il Belgio, la Francia e la gran parte dei paesi sudamericani. Ciò è valido guardando sia alle consistenze, sia ai flussi annuali di risparmio dei paesi citati".

Intanto Borse sono in forte rialzo oggi, dopo l'annuncio della Federal Reserve che ha reso noto che amplierà il programma di acquisti di bond societari a sostegno della liquidità del mercato. A incidere sulla giornata anche il nuovo pacchetto di stimoli infrastrutturali da un miliardo di dollari che sta mettendo a punto l'amministrazione Trump. Milano ha chiuso a +3,46%. Tra i titoli di Piazza Affari, i maggiori rialzi sono quelli di Buzzi Unicem (+9,03%), Telecom Italia (+7,76%), Banco Bpm (+7,34%), Bper Banca (+7,17%). A Francoforte il Dax avanza del 3,39%, a Parigi il Cac sale del 2,84% mentre a Londra l'Ftse 100 avanza del 2,94%. Rally anche a Wall Street.