Apparecchi e decoder che ricevono il nuovo digitale terrestre
Apparecchi e decoder che ricevono il nuovo digitale terrestre

Roma, 20 novembre 2019 - È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto interministeriale Mise-Mef che disciplina le modalità per l’erogazione dei contributi a favore dei cittadini per l’acquisto di tv e decoder di nuova generazione, al fine di supportare la transizione del sistema radiotelevisivo verso la nuova tecnologia Dvbt-2/Hevc. Per la misura, che rientra nell’ambito delle numerose azioni messe in campo dal Mise per accompagnare il processo di trasformazione digitale del settore tv, sono state stanziate nella legge di Bilancio 2019, risorse finanziarie pari a circa 150 milioni di euro.

Gli utenti beneficiari del Bonus tv, che avrà un valore fino a 50 euro, saranno le famiglie con reddito Isee fino a 20.000 euro. Il contributo sarà disponibile dal 18 dicembre 2019 al 31 dicembre 2022, anno in cui si concluderà il processo di transizione alle reti digitali terrestri in Dvbt-2, e sarà riconosciuto sotto forma di sconto praticato dal venditore dell’apparecchio sul relativo prezzo di vendita. E sempre in tema di tv, sul canone Rai è intervenuto il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli: "Il passaggio del canone alla bollettazione, quindi alla riduzione al minimo dell’evasione e all’incremento del gettito, credo debba portare ad una riflessione, nell’ottica della riorganizzazione della Rai e della riduzione dei costi, a una ragionamento sulla riduzione del canone, partendo ovviamente dalle fasce più deboli della popolazione. Penso di poter esprimere una posizione che è quella del governo che però dovrà tener conto dei percorsi parlamentari".