Roma, 6 maggio 2021 - Dal 10 maggio in tutta Italia saranno aperte le prenotazioni per le vaccinazioni a tutti gli over 50. L'annuncio arriva dalla struttura del commissario all'emergenza Covid, il generale Francesco Paolo Figliuolo. Secondo il commissario, quella prevista dal 10 maggio sarà un'apertura "graduale", resa possibile "dal buon andamento delle somministrazioni su scala nazionale delle categorie prioritarie, over 80 e fragili, riportate nell'ordinanza n. 6 del 9 aprile 2021".

Fedriga: "Seconda dose vaccino in vacanza"

Due miliardi inutili di mascherine

Vaccino Covid: ecco lo Sputnik Light

Da AstraZeneca a Pfizer: dopo quanti giorni la copertura dal Covid

Le prenotazioni per gli over 50, ovvero per tutti coloro nati fino al 1971, dovranno avvenire tramite i portali delle singole regioni e verranno recepite "ferma restando la priorità per le persone affette da patologie o situazioni di compromissione immunologica che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe" di Covid "seppur senza quella connotazione di gravità riportata per le persone fragili".

Colori regioni: chi cambia oggi

Vaccini senza brevetto: l'Europa si spacca

Vaccino Johnson & Johnson in Italia: la guida

Nel corso della visita a Campobasso svolta insieme al capo dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio, Figliuolo ha fatto il punto sulla strategia dei vaccini in vista dell'estate: "Bisogna vaccinarsi per mettere in sicurezza gli over 65 e poi aprire a tutte le classi e a chi rappresenta l'apparato produttivo del settore turistico e alberghiero, perché l'Italia deve ripartire e intercettare la ripresa economica. Nel mese maggio arriveranno circa 17 milioni di dosi di vaccini. Maggio per me è un mese di transizione, poi a giugno avremo ancora più dosi per vaccinare anche nelle aziende".

Coprifuoco: si guarda al 16 maggio

Focus / Europa, la nuova mappa del rischio Covid

"​L'apertura agli over 50 è legata al discorso delle prenotazioni - ha detto ancora Figliuolo -: il piano è fatto in modo tale che quando si arriva a un certo livello di percentuale di over 80, over 70, over 65, si passa alle altre prenotazioni, perché altrimenti noi rischiamo di inceppare la macchina, che va avanti in maniera cadenzata e programmata. Io sono confidente che da qui a 4,5 giorni sugli over 80 tutte le regioni avranno raggiunto il target, sugli over 70 stiamo camminando molto bene''.

Lockdown: la trappoola delle sette sataniche

Figliuolo ha parlato anche del vaccino AstraZeneca, in giacenza in alcune regioni.: "Il problema Astrazeneca non c'è qui in Molise, non c'è in Lombardia, non c'è in Veneto, in Toscana e in Emilia-Romagna, ma ci sono regioni che hanno quel problema. Bisogna fare una comunicazione efficace: guardiamo alla Gran Bretagna dove a oggi sono state più di 22 milioni le dosi inoculate e gli eventi collaterali gravi sono infinitamente piccoli. Se li paragoniamo agli eventi nefasti legati alla pandemia, specie sulle classi over 75 sono incommensurabili".

false