Roma, 7 maggio 2021 - Dieci giorni - di qui al 17 maggio - nei quali sarà l'argomento più caldo: il coprifuoco (adesso dalle 22 alle 5) sarà allentato o addiriturra eliminato? Il dibattito tra governo, forze politiche e scienziati entra sempre più nel vivo. Oggi è ancora il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a pronunciare parole importanti, come già aveva fatto un paio di giorni fa. Parlando alla trasmissione tv 'L'aria che tira' su La7, Di Maio ha fissato anche una possibile data: "Il 16 maggio? Credo sia una data auspicabile per superare il coprifuoco, ma ovviamente non è un liberi tutti. Ci siamo passati altre volte".

Indice Rt: tutti i dati regione per regione

Palestre, piscine, coprifuoco: il calendario delle riaperture

Il ministro grillino spiecifica poi il suo pensiero: "Tutti vogliamo uscire da quell'incubo. Il tema è superare il coprifuoco per non rientrarci dopo pochi mesi. Non vale solo per l'Italia, sono ore importanti. Ora dobbiamo affrontare l'estate e permettere ai turisti vaccinati di venire in Italia".

Covid: bollettino del 7 maggio

Ora si tratta di capire cosa si intende per 'superare' il coprifuoco. Eliminazione totale? In questo senso ci sono molte spinte soprattutto dal centrodestra (Salvini ne ha fatto un cavallo di battaglia). Solo pochi giorni fa Di Maio aveva detto chiartamente: "Stiamo lavorando per superarlo totalmente".

L'ipotesi però oggi più gettonata sembra quella di un allentamento a partire dal 16 o 17 maggio. Due le possibilità: dalle 23 o da mezzanotte sempre fino alle 5 del mattino.

Covid, Rezza: "Sarà come l'influenza". Vaccini, seconda dose anche in vacanza

Anche le Regioni sono in pressing sul governo perchè il coprifuoco slitti almeno alle 23: "Siamo unanimi", ha sottolineato il presidente della Conferenza, Massimiliano Fedriga.

false

Covid, l'Australia non riaprirà i confini fino al 2022. Ecco perché