In treno con mascherine e biglietti nominativi
In treno con mascherine e biglietti nominativi

Roma, 17 maggio 2020 - Treno e aereo sempre più vicini, a partire dalle regole di sicurezza. L’epidemia di Coronavirus ha dato una spinta in più verso questa direzione. Tra le novità ferroviarie della riapertura c'è il biglietto nominativo, obbligatorio per Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity ed Eurocity Italia Svizzera (solo per la tratta nazionale).  Per i regionali, invece, vale il sistema di sempre.

Il nuovo corso è partito da qualche giorno ma domani sarà il vero banco di prova (in movimento oltre 4.400 treni regionali, 38 Frecce e 20 Intercity).

Come funziona

Ogni viaggiatore al momento dell’acquisto del biglietto dovrà inserire nome e cognome (è possibile che in un secondo momento siano richieste altre informazioni, ad esempio la data di nascita). Sul biglietto ci sarà sempre l’indicazione "vale con documento d’identità", che dovrà essere mostrato al capotreno, se richiesto, assieme al titolo di viaggio.
Cosa succede se al controllo non ho il documento?

Fino a nuovo avviso - si legge in una brochure di Trenitalia - chi ha un biglietto regolare ma è senza documento o ne ha uno con un nome diverso da quello registrato, potrà proseguire il viaggio senza dover pagare la multa.

I rimborsi

I rimborsi, come i bonus e le indennità, possono essere richiesti esclusivamente dal titolare del biglietto o da persona delegata

Cambio del nome

In questo momento iniziale, il cambio del nome è possibile gratuitamente per un numero illimitato di volte fino alla partenza del treno (sono esclusi abbonamenti o Cartafreccia Young). Dopo la partenza, l'operazione è impossibile.

Novità per l'estate: self check-in e verifica posti liberi

Si stanno perfezionando due soluzioni digitali legate alla app di Trenitalia. Sui treni a lunga percorrenza da giugno-luglio (nelle previsioni) i viaggiatori potranno registrare autonomamente la propria presenza a bordo del treno (in una prima fase l’attivazione del self check-in sarà possibile solo per acquisti effettuati attraverso canali digitali). Mentre i viaggiatori dei regionali, sempre consultando la app, potranno verificare l'affollamento delle carrozze.

Biglietterie

L'aumento dei treni in circolazione andrà di pari passo con  la graduale riapertura delle biglietterie. Ma per ragioni di sicurezza resta sempre valido l'invito a privilegiare le macchinette self service e l'online (sito web e app). "I canali digitali - ricorda l'azienda - garantiscono, infatti, la maggiore tutela della salute per le persone evitando qualsiasi contatto fra viaggiatori e dipendenti".

FOCUS Il link per il download della app AutoCert19 per chi possiede un dispositivo mobile Apple: https://onelink.to/autocert19