Mercoledì 12 Giugno 2024

Migranti, l'ong Louise Michel si oppone al fermo. Nuovo maxi sbarco a Roccella Jonica

Nel porto della Locride, negli ultimi cinque giorni, sono giunte 1.500 persone. Salvini: "È l'Italia sotto attacco, non le Ong". Continuano i trasferimenti dall'hotspot di Lampedusa. Gentiloni vede Saied in Tunisia

Roccella Jonica, 27 marzo 2023 - Nuovo sbarco a Roccella Jonica. Sono arrivati in 650, nella notte, all'interno del porto a bordo di un peschereccio di 30 metri partito dalla Libia sfuggendo ad ogni controllo. I migranti dell'ultimo sbarco nella Locride, tutti uomini, provengono da Siria, Pakistan, Egitto e Bangladesh e hanno viaggiato per circa 5 giorni prima di entrare in porto e andare a sbattere contro un'altra imbarcazione utilizzata in un precedente arrivo. I profughi che sarebbero tutti in buone condizioni di salute sono stati sistemati al momento su una delle aree del porto vicine alla tensostruttura all'interno della quale sono momentaneamente ospitate altre persone giunti con gli sbarchi dei giorni scorsi.

I migranti nel porto di Roccella Jonica (Ansa)
I migranti nel porto di Roccella Jonica (Ansa)

Solo nel porto di Roccella Jonica, negli ultimi cinque giorni, sono giunte 1.500 persone. A terra, subito dopo l'arrivo del barcone, si è attivato il dispositivo della Prefettura di Reggio Calabria che vede impegnato personale della Croce rossa, della Protezione civile e di Medici senza frontiere, in attesa che si proceda ad una migliore sistemazione.

A Lampedusa proseguono intanto i trasferimenti per svuotare l'hotspot dove sono ospitate ancora 1.425 persone.

L'ong Louise Michel: "Ci opporremo al fermo"

Intanto annuncia battaglia contro il governo italiano la ong Louise Michel  la cui nave è sottoposta a fermo amministrativo, per aver violato il decreto che impone ai soccorritori con migranti a bordo di recarsi direttamente al porto indicato dalle autorità italiane senza effettuare ulteriori salvataggi. "Prenderemo tutte le misure necessarie per combattere questo fermo", twitta la ong finanziata dall'artista Banksy. "Sabato mattina 180 persone sono sbarcate a Lampedusa dopo quattro nostre azioni di soccorso: L'equipaggio aveva risposto in precedenza a diverse chiamate di aiuto da parte di un aereo di Frontex. Ieri pomeriggio abbiamo ricevuto la notifica ufficiale che la nave sarà ferma per 20 giorni per violazione del nuovo decreto legge italiano".

"È l'Italia sotto attacco, non le Ong", ha detto il ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini, a margine di un incontro a Trieste parlando dell'emergenza migranti. "Il problema sono i trafficanti e gli scafisti non altri", ha aggiunto Salvini sottolinando che 2se le ong complicano il lavoro dei nostri marinai sicuramente il problema si pone. L'immigrazione non può essere regolata da organismi privati finanziati da paesi stranieri. Questo è poco ma sicuro".

Tunisia, vertice Gentiloni-Saied

Sul fronte diplomatico l'Unione europea si muove per una mediazione con la Tunisia, da cui ultimamente partono ingenti flussi di persone. È stato riprogrammato ed è attualmente in corso l'incontro a Tunisi del Commissario Ue per gli Affari economici, Paolo Gentiloni, con il presidente tunisino Kais Saied. Il vertice era stato inzialmente cancellato. L'Europa studia un piano di aiuti da erogare alla Tunisia a patto che il governo avvii una serie di riforme in direzione di una democratizzazione del Paese.