1 Il blackout più lungo

Oltre a Google, anche

i social sono molto spesso vittime di malfunzionamenti:

a metà marzo del 2019,

le app di Mark Zuckerberg, (nella foto) ovvero Facebook, Instagram e Whatsapp,

hanno smesso di funzionare per circa quindici ore.

2 L’hackeraggio

Il "blackout più lungo",

così è stato soprannominato,

ha interessato non solo l’Italia.

Tutto il mondo non poteva

usare le app social, ma

a soffrirne di più fu l’Europa.

Molti pensarono a un attacco

informatico mirato a mettere

fuori uso le piattaforme.

3 La corsa ai ripari

La compagnia di Zuckerberg

fu costretta a pubblicare

la smentita sull’hackeraggio:

"Possiamo confermare che

il disservizio non è legato

a un attacco", scrissero.

Anche esperti di sicurezza informatica negarono il nesso,

ma in molti non ci credettero.