Domenica 21 Luglio 2024

Padiglione Vino Expo 2015: tre piani e più di 1.300 etichette da scoprire

"Il padiglione del vino sorgerà all’interno del Padiglione Italia, in una posizione molto centrale, e sarà suddiviso su tre piani. Ad accogliere i visitatori sarà un piano emozionale a ‘effetto wow’, dove si avrà l’occasione di giocare con i sensi"

Brexit, Coldiretti: «Senza intesa a rischio 810 milioni»

Brexit, Coldiretti: «Senza intesa a rischio 810 milioni»

Milano, 15 dicembre 2014 -  Padiglione Vino Expo 2015 è pronto a stupire con ben tre piani e oltre 1.300 etichette da scoprire e degustare. Il Padiglione sarà totalmente dedicato ai vini prodotti in Italia. A svelare le caratteristiche della struttura è stato Lamberto Vallarino Gancia, membro della segreteria tecnica del commissario generale del Padiglione Italia, intervenendo all’inaugurazione del «Gallery Wine Temple» dell’hotel Seven Stars di Milano. "Il padiglione del vino - ha spiegato Vallarino Gancia - sorgerà all’interno del Padiglione Italia, in una posizione molto centrale, e sarà suddiviso su tre piani. Ad accogliere i visitatori sarà un piano emozionale a ‘effetto wow’, dove si avrà l’occasione di giocare con i sensi attraverso dei ‘nasonì in cui si potranno sentire gli odori e i rumori del vino".

"Al piano superiore, invece, spazio alle degustazioni con una libreria da 1.300 etichette e delle macchine a schiera che serviranno il vino mantenendo costante la temperatura - sottolinea Vallarino Gancia -.  Al terzo piano, infine, una terrazza dedicata agli eventi. Expo non è una fiera, ma l’occasione d’oro per rilanciare il paese", ha aggiunto l’imprenditore, soffermandosi anche sull’importanza del fuori Expo. "I produttori e le cantine avranno l’occasione straordinaria per portare i 20 milioni di turisti attesi sui territori per questo l’invito è di aprire le cantine, con alberghi e tutto ciò che ci vuole per accogliere al meglio i turisti".