Lunedì 20 Maggio 2024

Fondi libici a Sarkozy,. Carla Bruni interrogata per tre ore dai magistrati

L'ex première dame Carla Bruni-Sarkozy è stata interrogata per tre ore dagli inquirenti riguardo al suo possibile coinvolgimento nella ritrattazione del testimone chiave nel caso dei fondi libici per la campagna elettorale del marito. Ha dovuto chiarire i suoi legami con Michèle Marchand, sospettata di aver orchestrato la retromarcia dell'intermediario Ziad Takieddine.

Fondi libici a Sarkozy,. Carla Bruni interrogata per tre ore dai magistrati

Fondi libici a Sarkozy,. Carla Bruni interrogata per tre ore dai magistrati

Tre ore di interrogatorio per l’ex première dame: Carla Bruni-Sarkozy ha spiegato agli inquirenti – incaricati di una delle inchieste sull’ex presidente della Repubblica – il suo possibile ruolo nella clamorosa e controversa ritrattazione del principale testimone a carico di Sarkò nella vicenda dei fondi libici per la sua campagna elettorale del 2007. La cantante ed ex modella ha dovuto spiegare quali fossero i suoi rapporti con Michèle Marchand, detta Mimi, figura di spicco del giornalismo "people" in Francia, sospettata di aver orchestrato la retromarcia del testimone, l’intermediario e uomo d’affari Ziad Takieddine.