I rottami della Tesla Model S del 2019 che si è schiantata contro un albero a Houston
I rottami della Tesla Model S del 2019 che si è schiantata contro un albero a Houston
Un’automobile si schianta contro un albero in Texas, a velocità sostenuta, due le vittime e un particolare tutt’altro che secondario: nessuno dei passeggeri si trovava al volante della macchina, non un’auto qualsiasi, bensì una Tesla Model S del 2019, a guida (semi) automatica. Si tratta di uno dei più gravi incidenti avvenuti a bordo di quella che rappresenta la vettura elettrica di...

Un’automobile si schianta contro un albero in Texas, a velocità sostenuta, due le vittime e un particolare tutt’altro che secondario: nessuno dei passeggeri si trovava al volante della macchina, non un’auto qualsiasi, bensì una Tesla Model S del 2019, a guida (semi) automatica. Si tratta di uno dei più gravi incidenti avvenuti a bordo di quella che rappresenta la vettura elettrica di un futuro già declinato al presente, anche se non alla portata di tutti (il prezzo base del bolide è di 84.990 euro).

Quando i soccorritori nella notte di sabato sono arrivati sul posto della tragedia, a 50 chilometri a nord di Houston, hanno trovato le due vittime – di età compresa fra i 59 e i 69 anni – una seduta sul posto del passeggero, l’altra in uno dei sedili posteriori. Stando ai primi rilievi della polizia, l’auto non sarebbe riuscita a completare una curva, mentre andava a velocità sostenuta in una zona tortuosa, e sarebbe quindi uscita di strada contro un albero prima di prendere fuoco.

"Non c’era nessuno al posto di guida", ha dichiarato ai cronisti il sergente Cinthya Umanzor, intervenuta sul luogo dell’incidente. Gli investigatori si mantengono abbottonati sul fatto che il sistema di assistenza alla guida fosse davvero in funzione al momento dell’urto, ma è evidente che restano pochi dubbi. Nel caso questa ipotesi venisse suffragata dalle indagini, le vittime, che si è scoperto avevano preso la Tesla sabato sera per un test drive, avrebbero contravvenuto alle indicazioni fornite dalla casa automobilistica.

L’Autopilot è una funzione di guida semiautonoma che supporta (e non sostituisce) il conducente in particolari condizioni: l’auto può mantenere o cambiare corsia, entrare o uscire da un parcheggio (con qualche intoppo) oppure frenare davanti a un ostacolo. ma due mani devono restare salde sul volante. Sui listini americani ieri Tesla è finita a meno 4 punti percentuali, travolta dal duplice mortale.

Giovanni Panettiere