Colpo di scena nel processo all’ex senatore di FI e sottosegretario all’Interno fino al 2006, Antonio D’Alì 69 anni, imputato di concorso esterno in associazione mafiosa. Dopo due assoluzioni la corte d’appello di Palermo lo ha condannato a 6 anni. Per i pm avrebbe "mostrato di agire nell’interesse dei capi storici come Matteo Messina Denaro e Salvatore Riina". In particolare avrebbe svolto un ruolo fondamentale nella gestione degli appalti pubblici e per l’America’s cup che si svolse a Trapani.