Lunedì 17 Giugno 2024

Le femministe contro Miss France: "Concorso sessista e discriminatorio" Ma il tribunale respinge le accuse

Migration

La giustizia francese ha respinto le accuse dell’associazione "Osez le feminisme", contro il concorso "Miss France" ritenuto "sessista" e "discriminatorio" e quindi contrario al diritto del lavoro. Le militanti dell’associazione avevano avviato un procedimento davanti al tribunale del lavoro nell’ottobre 2021, sostenendo che gli organizzatori del concorso imponevano clausole discriminatorie alle giovani candidate, come le condizioni di ammissione (almeno un metro e 70 di altezza ed essere "rappresentative della bellezza"). I probiviri di Bobigny, alle porte di Parigi, hanno riconosciuto "l’esistenza di un lavoro e di un processo di reclutamento" nella selezione delle candidate al concorso di bellezza ma hanno respinto le altre domande delle femministe. L’associazione si è riservata la possibilità di fare appello.