3 mar 2022

La Fed alzerà i tassi a marzo. Salgono i mutui fissi

Jerome Powell, 69 anni
Jerome Powell, 69 anni
Jerome Powell, 69 anni

"È appropriato" un rialzo dei tassi di un quarto di punto a marzo, alla prossima riunione della Federal Reserve. Lo ha detto ieri il presidente Jerome Powell, aggiungendo però che "non procediamo con il pilota automatico, ci muoveremo con cautela", considerando anche gli effetti dell’invasione russa dell’Ucraina.

Così, la Banca centrale americana ha mantenuto fede a quanto annunciato settimane fa. "Sono orientato a proporre un incremento da 25 punti base", ha spiegato Powell nel corso di un’audizione in riferimento alla prossima riunione.

Il presidente ha detto tuttavia che la banca centrale "è pronta a muoversi in modo più aggressivo aumentando il tasso sui Fed funds di oltre 25 punti" in uno o più meeting se l’inflazione non dovesse scendere come previsto quest’anno.

Le parole di Powell hanno messo il turbo alle Borse, a cominciare da Wall Street, ma anche le piazze europee hanno chiuso in netto rialzo. In terreno positivo Parigi (+1,59%), Francoforte (+0,69%), Londra (+1,49%), Madrid (+1,62%), Milano (+0,7%).

Intanto, in Italia, con l’inflazione che supera il 6%, crescono anche i mutui casa. L’Irs, l’indice di riferimento che guida l’andamento dei mutui fissi, negli ultimi giorni è arrivato a superare, per quanto riguarda l’indice a 20 anni, quota 1%, cosa che non accadeva da maggio 2019, rileva una analisi di Facile.it.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?