Venerdì 21 Giugno 2024
LORENZO
Cronaca

Il mitologico campo largo e i suoi flop

Lorenzo

Castellani

Il campo largo è sempre stata una costruzione più immaginaria che reale. Alla prova dei fatti l’alleanza tra centristi, Pd, Movimento 5 Stelle e altri partiti di sinistra è fallita sia alle elezioni politiche del 2022 sia alle ultime elezioni regionali. Di questo sodalizio si è tornati a discutere dopo l’elezione della nuova segreteria Pd con la vittoria a sorpresa di Elly Schlein. Tuttavia, il campo largo continua a restare nell’etere. Carlo Calenda, ospite al convegno della Cgil, è stato chiaro: non è disposto a governare il paese con Conte, Schlein e Fratoianni. I centristi fanno il loro gioco, cioè quello dell’indipendenza da destra e sinistra. Calenda sa inoltre che il proprio elettorato non è incline a scendere sul terreno dell’ecologismo radicale e dell’assistenzialismo statale come suggeriscono Pd e 5 Stelle. Oggi quella alleanza per Calenda è ancora più difficile per la moderazione del governo Meloni nei rapporti con l’Unione europea e nella linea di politica estera. In altri termini, su economia, ambiente e guerra in Ucraina Calenda è più vicino a Meloni che a Conte e Schlein. Ma anche la convivenza tra Pd e Movimento 5 Stelle rischia di non essere semplice. Con la proposta sul salario minimo Schlein si è messa in diretta competizione con Conte. Dunque è vero che i due partiti possono unirsi all’opposizione e condividono la stessa filosofia della nuova sinistra, ma è altrettanto vero che il leader pentastellato cercherà di proteggere il proprio elettorato dalle incursioni del nuovo Pd. Una situazione che può generare attriti tali da riverberarsi sulle alleanze in primis a livello locale e poi a livello nazionale. Da ultimo, oggi la maggioranza del Paese è ancora solidamente a destra e per la sinistra giocare a rincorrersi nel medesimo recinto elettorale potrebbe essere una strategia poco efficace. Qual è la ricetta dei leader per sottrarre voti al centro, a destra e all’astensione? È la vera domanda oggi senza risposta.