PITIGLIANO (Grosseto)

"Guardi che è tutto il giorno che praticamente sto facendo il vigile urbano, insieme ai nostri agenti della polizia municipale, quindi onestamente ho altre priorità a cui fare fronte che occuparmi di questo foto e di questa faccenda". Con queste parole il sindaco di Pitigliano, Giovanni Gentili, che insieme ai colleghi di Manciano e Sorano ha passato giorni di fuoco, commenta la notizia della foto, che sta circolando sui social, di suo fratello, che si è fatto fotografare al rave party in compagnia di un amico. Un ragazzo di ventuno anni, il fratello del sindaco, che, superficialmente, come tanti suoi coetanei, non ha valutato le conseguenze di una foto. "Come tanti altri giovani della zona collinare sono andati lì per curiosare – prosegue il sindaco – ma quella foto è, indubbiamente, di cattivo gusto. Per il resto, in questo momento, ho questioni più importanti da risolvere. Come detto, oggi, dal momento che la prefettura, nonostante i miei reiterati appelli, non ha inviato i rinforzi richiesti, sono andato insieme agli agenti della polizia municipale a fare viabilità, facendo deviare almeno settecento camper per evitare che entrassero a Pitigliano, con conseguenze pesanti anche solo dal punto di vista del traffico". E in effetti sembra che in questi giorni molti ragazzi dei paesi limitrofi al Lago di Mezzano siano andati al rave per curiosare, certo è che questa foto ha messo in imbarazzo il sindaco Giovanni Gentili.