9 apr 2022

Il Cremlino e il conflitto "La fine non è lontana"

La Turchia annuncia: le delegazioni sono pront a incontrarsi per trattare

1 Le parole criptiche

La guerra in Ucraina potrebbe finire "in un prevedibile futuro". Sono parole criptiche quelle usate dal Cremlino sulla possibilità di mettere fine al bagno di sangue. Ma le sole che tengono vivo un lume di speranza tra le stragi di civili che si rincorrono ogni giorno.

2 I negoziati in salita

Nonostante gli orrori del conflitto in Ucraina, accompagnati dalle accuse reciproche, la Turchia annuncia che le delegazioni di Mosca e Kiev sono pronte a tornare a incontrarsi per proseguire una trattativa per ora decisamente in salita.

3 Le proposte di Kiev

L’Ucraina propone che il futuro della Crimea, annessa unilateralmente dalla Russia nel 2014, e delle parti del Donbass sotto il controllo delle autoproclamate Repubbliche filo-russe di Donetsk e Lugansk fosse discusso in negoziati separati.

4 La diplomazia di Roma

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha affermato che nonostante l’espulsione dei 30 diplomatici russi decisa dall’Italia mantiene "canali diretti" con Mosca e intende proseguire sulla "via diplomatica, che è l’unica che resta".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?