Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
13 giu 2022

I padri nel mirino Venti casi dal 2019

Nella maggior parte dei delitti a uccidere sono stati figli maschi. Il coltello l’arma prediletta

13 giu 2022

1 Orrore in famiglia

Dal 2019 si sono verificati almeno una ventina di casi

di patricidio in Italia, quasi sempre da parte di

figli maschi, tra i 14 e i 51 anni: in molti episodi chi ha ucciso

era affetto da gravi problemi psichici, in altri si è trattato

di delitti al culmine di liti.

2 Figlia assassina

In una sola circostanza

ad uccidere il padre è stata la figlia, in un contesto di maltrattamenti subiti: nel 2019 a Monterotondo, vicino a Roma, una 19enne accoltellò

e ammazzò il padre, mentre, ubriaco, stava aggredendo lei, sua madre e la nonna.

3 Tragedia a Ravenna

Nel gennaio 2019 in provincia di Ravenna, un ragazzino

di 14 anni, che soffriva

di problemi psichici,

accoltellò il padre mentre giocavano. L’uomo si prendeva cura del figlio

che era malato

sin dalla tenera età.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?