Venerdì 14 Giugno 2024

Hacker anarchici Distributori di sigarette sabotati per Cospito

Migration

Da Brescia, a Lecce, fino a Palermo: chi ha provato ad acquistare un pacchetto di sigarette ai distributori automatici sabotati si è trovato difronte due sorprese: un messaggio nel monitor con la scritta: "Fuori Alfredo dal 41 bis" (foto) e i prezzi delle sigarette improvvisamente si sono abbassati a dieci centesimi. Attacchi hacker, probabilmente opera degli anarchici, per lanciare un messaggio solidale a favore di Alfredo Cospito, che da ottobre sta portando avanti uno sciopero della fame contro il 41 bis, il regime di carcere duro a cui è sottoposto.

I gestori sono stati costretti a disattivare i distributori automatici, mentre la polizia postale è al lavoro con la società Laser Video per far luce sull’episodio. E il sito del Commissariato online della Polizia Postale è stato oggetto di un tentativo di cyber sabotaggio assieme ai siti dei ministeri dei Trasporti e di Economia e finanze. L’attacco informatico è però fallito mentre ad essere colpito è stato il portale dell’Atac, l’azienda romana per la mobilità.