Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
12 gen 2022

Omicidio nel Nuorese: allevatore di 38 anni ucciso in un agguato

L'uomo è stato raggiunto da colpi di arma da fuoco mentre rincasava in auto a Gairo. Nel paese tra 2014 e 2015 una serie di delitti

12 gen 2022
Un omicidio � stato compiuto a Gairo, in provincia di Nuoro, 12 gennaio 2022. Non si conosce, al momento, il nome della vittima n� i dettagli dell'agguato. Sul posto sono arrivati i carabinieri del paese e della Compagnia di Jerzu, che hanno messo i sigilli alla zona e per ora mantengono il riserbo pi� assoluto su quanto accaduto. 
ANSA/MARIA GIOVANNA FOSSATI
Lo scorso 12 gennaio un pastore era stato ucciso a fuciliate a Gairo
Un omicidio � stato compiuto a Gairo, in provincia di Nuoro, 12 gennaio 2022. Non si conosce, al momento, il nome della vittima n� i dettagli dell'agguato. Sul posto sono arrivati i carabinieri del paese e della Compagnia di Jerzu, che hanno messo i sigilli alla zona e per ora mantengono il riserbo pi� assoluto su quanto accaduto. 
ANSA/MARIA GIOVANNA FOSSATI
Lo scorso 12 gennaio un pastore era stato ucciso a fuciliate a Gairo

Nuoro, 13 gennaio 2022 - Un allevatore di 38 anni, Riccardo Muceli, è stato ucciso ieri  pomeriggio in un agguato nelle campagne di Gairo, nell’Ogliastra.

Secondo le prime ricostruzioni, verso le 18 l’uomo sarebbe stato raggiunto da alcuni colpi di arma da fuoco mentre stava facendo ritorno a casa dall’ovile, alla guida della sua auto. Sul posto per i rilievi di legge i carabinieri della Compagnia di Jerzu, che stanno ricostruendo la dinamica dell’accaduto.

I carabinieri della Compagnia di Jerzu, coordinati dal pm Gualtiero Battisti, cercano elementi per ricostruire le ultime ore della vittima e non escludono alcuna pista, neanche che l’evento possa essere collegato agli ultimi omicidi avvenuti a Gairo tra il 2014 e il 2015 quando sembrava che in paese si fosse scatenata una faida. Il 21 dicembre 2015 era stato ucciso Simone Piras, un allevatore di 33 anni martoriato da tre fucilate a pallettoni, il 27 luglio dello stesso anno con due fucilate a distanza ravvicinata era stato freddato Massimiliano Langiu, allevatore di 27 anni. Ma prima ancora nel novembre 2014 erano caduti in un’imboscata altri due allevatori: Aldo Caboi, 63 anni, morto dopo una settimana di agonia, e Fabrizio Ligas, di 33, ferito ma scampato alla morte.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?