Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
15 mag 2022

Erdogan, il mediatore: "Nave turca per l’acciaieria"

Ankara detta le condizioni per salvare i soldati feriti. I negoziati russo-ucraini. si concentrano su Azovstal

15 mag 2022
Il presidente turco Erdogan, 68 anni
Il presidente turco Erdogan, 68 anni
Il presidente turco Erdogan, 68 anni
Il presidente turco Erdogan, 68 anni
Il presidente turco Erdogan, 68 anni
Il presidente turco Erdogan, 68 anni

La Turchia è pronta a inviare una nave a Mariupol per consentire l’evacuazione dei soldati ucraini feriti e altri civili che si trovano ad Azovstal. Lo ha reso noto il portavoce del presidente Recep Tayyip Erdogan, Ibrahim Kalin, in un’intervista alla Reuters, secondo quanto riporta l’agenzia Tass. "Il nostro piano prevede che le persone evacuate dall’acciaieria siano portate via terra al porto di Berdyansk, che come Mariupol si trova sul Mar d’Azov, e che una nave turca li conduca a Istanbul", ha detto. "Se si può fare in questo modo, la nostra nave è pronta per partire e portare i soldati feriti e altri civili in Turchia". I negoziati tra Russia e Ucraina si stanno concentrando sulla evacuazione dall’acciaieria di Azovstal a Mariupol di 60 persone, quelle ferite più gravemente e medici. Lo ha detto la vice prima ministra ucraina Iryna Vereshchuk. La Russia non accetta una evacuazione totale, ha aggiunto. Nell’acciaieria rimangono mille militari ucraini. In precedenza la Vereshchuk aveva detto che trattative per l’evacuazione erano in corso con la mediazione della Turchia. L’11 maggio la vice premier aveva fatto sapere che la parte ucraina aveva offerto ai russi di scambiare i militari gravemente feriti nell’acciaieria con militari russi fatti prigionieri.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?