Covid, la mappa dell'Italia del 14 aprile 2021
Covid, la mappa dell'Italia del 14 aprile 2021

Roma, 14 aprile 2021 - Risale la curva epidemica nel bollettino sul Coronavirus in Italia del Ministero della Salute, ma resta abbondantemente sotto quota 20mila. E resta pesante anche il numero delle vittime, ancora sopra 400. L'attenzione sui dati Covid è alta perché le riaperture (qui ristoranti e bar, cinema e teatri, stadi, palestre e piscine), tema chiave in questi giorni, saranno legate ai numeri dei contagi e delle vaccinazioni, come chiarito dal premier Draghi. Sul fronte somministrazioni, invece, è iniziata oggi la distribuzione alle Regioni di circa 1,5 milioni di dosi di Pfizer, mentre continua a tenere banco il caso Astrazeneca. Se nel nostro Paese, in Lombardia, il direttore generale del Welfare ha avvertito che il "rifiuto" del siero "diventa importante", dalla Danimarca arriva lo stop definitivo alle somministrazioni con il siero di Oxford. E resta ancora il nodo Johnson& Johnson: dopo lo stop in Usa, le prime 180mila dosi in Italia sono ferme, 'stoccate' nei congelatori dell'hub di Pratica di mare, in attesa che arrivi l'esito degli accertamenti sulla sicurezza del vaccino. Ma l'assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato, insiste: "Quelle dosi ferme a Pratica di Mare ci servono".

Riaperture e zona gialla, Draghi convoca la cabina di regia venerdì

Zona arancione e zona rossa: i colori delle regioni e chi rischia

Covid, il bollettino del 14 aprile

In crescita i casi di Covid in Italia: nelle ultime 24 ore sono 16.168, contro i 13.447 di ieri. I tamponi sono 334.766, quasi 30mila più di ieri e il tasso di positività è comunque in lieve aumento al 4,8% (ieri 4,4%). Ancora molto alto il numero dei decessi, 469 (ieri 476), per un totale di 115.557 vittime dall'inizio dell'epidemia. Prosegue, invece, il calo dei ricoveri: sono 3.490 i pazienti ricoverati nelle rianimazioni per Covid in Italia, in calo di 36 unità rispetto a ieri nel saldo giornaliero tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri sono stati 216 (ieri 242). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 26.369 persone, in calo di 583 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 514.660, 484.801 dei quali si trovano in isolamento domiciliare, mentre sono 20.251 le persone guarite o dimesse. Riguardo le regioni, in Campania sono stati rilevati 2.212 casi, in Lombardia 2.153 e in Sicilia 1.542.

Le notizie locali / Campania

Sono 2.212 i nuovi casi di Coronavirus emersi ieri in Campania dall'analisi di 21.170 tamponi molecolari. I sintomatici sono 701. I nuovi decessi inseriti nel bollettino odierno diffuso dall'Unità di crisi della Regione sono 27, tutti avvenuti nelle ultime 48 ore. Il totale dei decessi in Campania da inizio pandemia è 5.851. Sono 1.615 i nuovi guariti, con il totale dei guariti che sale a 264.906. In calo i ricoveri: in Campania sono 127 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 6 in meno rispetto al dato diffuso ieri, e 1.585 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza, 7 in meno rispetto a ieri.

Lombardia

In Lombardia ci sono 2.153 nuovi casi di Covid 19. Le vittime del virus in Regione, nelle ultime 24 ore, sono state 85. Gli attualmente positivi sono in calo costante e a oggi sono poco più di 70mila in tutta la regione. I guariti sono stati invece 3.345 da ieri, mentre sono calati ancora i ricoverati, sia nei reparti che in terapia intensiva. Nel primo caso, i pazienti Covid in ospedale sono 5.589, 138 in meno della vigilia. A fronte invece di 30 ingressi in intensiva, i posti letto occupati sono 781, 6 in meno di ieri.

Sicilia

Nuovo boom di contagi in Sicilia. Secondo i dati della Protezione civile nell'Isola nelle ultime 24 ore sono stati scoperti 1.542 nuovi casi su 29.503 tamponi antigenici e molecolari. Altro dato preoccupante sono i 33 morti tra ieri e oggi, mentre i guariti nello stesso arco temporale sono stati 2.048. Il numero complessivo degli attuali positivi è in discesa: 24.132, 539 meno di ieri. La provincia di Palermo, attualmente zona rossa, resta la più colpita dal virus: tra ieri e oggi 566 nuovi contagi. Continua a salire la pressione sugli ospedali: i ricoverati in regime ordinario sono saliti dai 1.214 di ieri ai 1.230 di oggi, quelli in terapia intensiva o sub-intensiva sono passati da 176 a 185. In Regioni quattro nuove zone rosse e proroga per altre otto: lo ha disposto il governatore, Nello Musumeci, con un'ordinanza. Le nuove restrizioni - in vigore da venerdì 16 a mercoledì 28 aprile - riguardano: Catenanuova e Cerami, in provincia di Enna; Mussomeli, nel Nisseno; Sant'Alfio, in provincia di Catania. Le proroghe - fino a giovedì 22 aprile - sono state invece adottate per: Caltanissetta; Biancavilla, in provincia di Catania; Centuripe, Pietraperzia e Regalbuto, nell'Ennese; Francavilla di Sicilia, in provincia di Messina; Lampedusa e Linosa, nell'Agrigentino; Mazzarino, nel Nisseno. 

Puglia

Oggi in Puglia, a fronte di 13647 test , sono stati registrati 1.488 casi positivi al Coronavirus e 39 decessi. Dall'inizio dell'emergenza in Regione sono stati effettuati 2.034.564 test, mentre sono 156.914 i pazienti guariti e 51.789 i casi attualmente positivi.

Piemonte

L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.439 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 114 dopo test antigenico), pari al 6,5% dei 21.986 tamponi eseguiti, di cui 9.453 antigenici. Dei nuovi casi, gli asintomatici sono 606 (42,1%). Il totale dei casi positivi diventa quindi 333.736. I ricoverati in terapia intensiva sono 311 (-5 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.430 (- 96 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 21.517. I tamponi diagnostici finora processati sono 4.052.135 (+ 21.986 rispetto a ieri), di cui 1.423.955 risultati negativi. Sono 70 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 3 verificatisi oggi. Il totale è ora di 10.835 deceduti risultati positivi al virus.

Lazio

"Oggi su oltre 18mila tamponi nel Lazio (+4.600) e oltre 20mila antigenici per un totale di circa 39mila test, si registrano 1.230 casi positivi (+66), 49 i decessi (+13) e +2.121 i guariti. Aumentano i casi, i decessi e le terapie intensive, mentre diminuiscono i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 6%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 3%. I casi a Roma città sono a quota 500". Lo riferisce l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. 

Toscana

In Toscana sono 212.025 i casi di positività al Coronavirus, 1.168 in più rispetto a ieri (1.133 confermati con tampone molecolare e 35 da test rapido antigenico). I guariti crescono dello 0,8% e raggiungono quota 179.190 (84,5% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 15.837 tamponi molecolari e 9.818 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,6% è risultato positivo. Sono invece 8.326 i soggetti testati oggi, di cui il 14% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 27.077, -1,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.946 (1 in meno rispetto a ieri), di cui 282 in terapia intensiva (1 in meno). Oggi si registrano anche 32 nuovi decessi: 25 uomini e 7 donne con un'età media di 80,6 anni.

Veneto 

Sono 1.081 i nuovi positivi al Coronavirus in Veneto, trovati a fronte dei 40mila tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, una incidenza del 2,67%. Continua la discesa dei positivi  in isolamento (29mila), così come il totale dei ricoveri, oggi 2.013 (-63 rispetto a ieri) al di sotto del record dello scorso marzo. I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 24.

Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia Romagna si sono registrati 353.761 casi di positività, 859 in più rispetto a ieri, su un totale di 27.447 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3,1%. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 65.117 (+169 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa sono complessivamente 62.210 (+247), il 95,5% del totale dei casi attivi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva, invece, sono 317 (-14 rispetto a ieri), 2.590 quelli negli altri reparti Covid (-64). Purtroppo si registrano 30 nuovi decessi

Calabria

Sono 540 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al Coronavirus in Calabria su 3.785 tamponi eseguiti. In Regione finora sono stati sottoposti a test 666.676 soggetti, per un totale di 712.351 tamponi eseguiti. Le persone risultate positive al Covid sono 53.024, quelle negative 613.652. Dall'inizio dell'emergenza i decessi sono 916 (+6 rispetto a ieri), i ricoveri sono 520 (+6 rispetto a ieri), dei quali 44 in terapia intensiva, i guariti sono 39.084 (+417 rispetto a ieri). I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 245, Catanzaro 93, Crotone 61, Vibo Valentia 8, Reggio Calabria 133. Gli attualmente positivi sono 13.024. 

Sardegna

Nuovo record negativo di contagi da Coronavirus in Sardegna: nell'aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono 502 i nuovi casi accertati, 8 i decessi, mentre sale il numero delle persone ricoverate in ospedale, 350 (+10) e di quelle in terapia intensiva, 57 (+1). I test in più eseguiti sono stati 5.350.  Le persone in isolamento domiciliare sono 17.273 e i guariti sono complessivamente 31.272 (+180). Dei 50.245 casi positivi complessivamente accertati, 12.882 (+167) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 7.641 (+85) nel Sud Sardegna, 4.359 (+36) a Oristano, 9.955 (+116) a Nuoro, 15.408 (+98) a Sassari.

Marche

Nelle ultime 24 ore nelle Marche sono stati individuati 415 nuovi casi di Covid-19, il 15,4% rispetto ai 2.691 tamponi, molecolari e antigenici, processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi. Si registrano anche 19 vittime. Il rapporto positivi-test effettuati è tornato a crescere: il giorno precedente era stato dell'11%, con 222 nuovi casi su 2.022 tamponi. Il totale dei positivi è salito così a 93.330. I nuovi casi sono stati individuati 97 in provincia di Macerata, 128 in provincia di Ancona, 81 in quella di Pesaro-Urbino, 29 nel Fermano, 66 nel Piceno e 14 fuori regione.

Liguria

Sono 14 i nuovi decessi di persone positive al Coronavirus registrati nel bollettino odierno, diffuso da Regione Liguria, che si sono verificati tra il 12 aprile e oggi. Le vittime da inizio emergenza sono salite a 4.032. Scendono i ricoveri ospedalieri: al momento, nei nosocomi della Liguria ci sono 717 pazienti Covid, 28 in meno di ieri. Di questi, 84 sono in terapia intensiva. Il report segnala anche 410 nuovi casi; nelle ultime 24 ore effettuati 5.594 tamponi molecolari e 2.866 antigenici rapidi. Sul fronte vaccini, dei 483.380 consegnati, ne sono stati somministrati 426.122, ovvero l'88%.

Abruzzo

Sono 264 i casi di Covid-19 registrati oggi in Abruzzo e risultati dagli 8.605 test effettuati (5.884 tamponi molecolari e 2.721 test antigenici), con il totale dei contagi che, da inizio emergenza, raggiunge le 68.527 unità. I casi di oggi riguardano persone di età comprese tra un anno e 97 anni, inclusi 48 giovani sotto i 19 anni. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 24 nuovi casi e sale a 2.293. Sono 557 i pazienti (+4 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 58 (-1 rispetto a ieri con 6 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 9.651 (+2 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 55.968 dimessi/guariti (+233 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono 10.266 (+5 rispetto a ieri). Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 946.662 tamponi molecolari e 375.596 test antigenici. Il tasso di positività è pari al 3,1%.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su un totale di 7.145 test sono risultate positive al Covid 226 persone: 175 casi sono emersi da 6.274 tamponi molecolari, con una percentuale di positività del 2,79%; 51 da 871 test rapidi antigenici (5,86%). I decessi registrati sono 10, ai quali si aggiungono due morti avvenute il primo e il 7 aprile. Diminuiscono i ricoveri nelle terapie intensive, 72 (-3), e negli altri reparti, 471 (-22). I decessi complessivamente ammontano a 3.546, i totalmente guariti sono 83.437, i clinicamente guariti 4.779 e le persone in isolamento 9.783. Dall'inizio della pandemia in Regione sono risultate positive al Coronavirus complessivamente 102.088 persone.

Basilicata

In Basilicata nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 1.450 tamponi molecolari: 213 sono risultati positivi al Coronavirus e di questi 210 appartengono a residenti in regione. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri due decessi con il totale delle vittime lucane salito quindi a 476. Stabile, come ieri, a 181 il numero delle persone ricoverate negli ospedali lucani, delle quali solo 12 (come ieri) in terapia intensiva, cinque all'ospedale San Carlo di Potenza e sette al Madonna delle Grazie di Matera. Con 62 guarigioni registrate ieri, il numero dei lucani attualmente positivi è di 5.149 (4.968 in isolamento domiciliare). In totale i guariti lucani sono 15.289. Dall'inizio dell'epidemia sono stati analizzati 298.648 tamponi molecolari, 274.641 dei quali sono risultati negativi e sono state testate 176.047 persone.

Le altre Regioni

Nessun decesso e 60 nuovi casi positivi al Covid 19 in Valle D'Aosta. Altri 92 contagi in Alto Adige e un morto. In Trentino un decesso e 133 nuovi positivi. Registrati 137 casi in Umbria e 45 in Molise

Le altre notizie di oggi

Partito aperture: via Speranza. Ma il ministro del rigore non molla

Vaccini ai familiari: indagati 15 tra medici e infermieri a Oristano

Giulio Berruti vaccinato: il post e la polemica social

Sputnik V, "nessun caso di trombosi". Scienziati russi: ecco le differenze con altri vaccini