Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
11 mag 2021
11 mag 2021

Anticorpi Covid, quanto durano. I risultati dello studio dell'ISS

Le difese rimangono per almeno otto mesi dalla diagnosi di positività. Rischio di forme gravi per chi non li sviluppa entro due settimane

11 mag 2021
(DIRE) Bologna, 4 mag. - Ottanta test sierologici non risolvono il problema, ma tamponano un po', per usare una metafora medica: da oggi, 40 Carabinieri e 40 poliziotti, in Emilia-Romagna, potranno sapere se hanno raggiunto un grado sufficiente di immunizzazione dopo il vaccino, grazie ai test rapidi messi a disposizione dalla Uil. La donazione e' avvenuta oggi nel piazzale della sede sindacale di via Serena, a Bologna. A ricevere i test sono stati la segretaria regionale Usip (Unione sindacale italiana poliziotti) Laura Mami, e Giuseppe Carluccio, segretario regionale Usic (Unione sindacale italiana carabinieri). L'iniziativa segue quanto si sta gia' facendo per il personale sanitario, anche se, a differenza di medici e infermieri, le Forze dell'ordine sono state vaccinate principalmente con Astrazeneca. Il risultato dell'immunizzazione, tuttavia, non veniva finora testato, lasciando gli agenti nel dubbio. "Stiamo interessando le Istituzioni- dichiara Mami alla 'Dire'- affinche' siano loro a inserirci in questo protocollo, per vedere se i vaccini che abbiamo fatto sono stati efficaci". Le Forze dell'ordine, quindi, chiedono di sapere se stanno lavorando in sicurezza, sciogliendo un dubbio con cui, per ora, devono continuare a fare i conti. "Abbiamo preso atto- commenta Giuliano Zignani, segretario regionale Uil- del fatto che il ministero ha scelto di fare questo test solo ai sanitari. Ci sembra una misura insufficiente. È importante che la Regione Emilia-Romagna dia l'esempio, per la sicurezza delle Forze dell'ordine, che sono in prima linea, ma anche del cittadino". I test rilevano la presenza di anticorpi dopo un prelievo di sangue. I risultati richiedono cinque minuti e gia' oggi due degli 80 test donati da Uil sono stati provati su due agenti, offertisi volontari.   (Pit/ Dire) 15:32 04-05-2
Test sierologici per rilevare la presenza di anticorpi Covid (Dire)
(DIRE) Bologna, 4 mag. - Ottanta test sierologici non risolvono il problema, ma tamponano un po', per usare una metafora medica: da oggi, 40 Carabinieri e 40 poliziotti, in Emilia-Romagna, potranno sapere se hanno raggiunto un grado sufficiente di immunizzazione dopo il vaccino, grazie ai test rapidi messi a disposizione dalla Uil. La donazione e' avvenuta oggi nel piazzale della sede sindacale di via Serena, a Bologna. A ricevere i test sono stati la segretaria regionale Usip (Unione sindacale italiana poliziotti) Laura Mami, e Giuseppe Carluccio, segretario regionale Usic (Unione sindacale italiana carabinieri). L'iniziativa segue quanto si sta gia' facendo per il personale sanitario, anche se, a differenza di medici e infermieri, le Forze dell'ordine sono state vaccinate principalmente con Astrazeneca. Il risultato dell'immunizzazione, tuttavia, non veniva finora testato, lasciando gli agenti nel dubbio. "Stiamo interessando le Istituzioni- dichiara Mami alla 'Dire'- affinche' siano loro a inserirci in questo protocollo, per vedere se i vaccini che abbiamo fatto sono stati efficaci". Le Forze dell'ordine, quindi, chiedono di sapere se stanno lavorando in sicurezza, sciogliendo un dubbio con cui, per ora, devono continuare a fare i conti. "Abbiamo preso atto- commenta Giuliano Zignani, segretario regionale Uil- del fatto che il ministero ha scelto di fare questo test solo ai sanitari. Ci sembra una misura insufficiente. È importante che la Regione Emilia-Romagna dia l'esempio, per la sicurezza delle Forze dell'ordine, che sono in prima linea, ma anche del cittadino". I test rilevano la presenza di anticorpi dopo un prelievo di sangue. I risultati richiedono cinque minuti e gia' oggi due degli 80 test donati da Uil sono stati provati su due agenti, offertisi volontari.   (Pit/ Dire) 15:32 04-05-2
Test sierologici per rilevare la presenza di anticorpi Covid (Dire)

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?