Roma, 4 aprile 2020 - Conferenza stampa della Protezione civile per il bollettino e gli ultimi aggiornamenti sull'andamento dell'epidemia di Coronavirus in Italia. A rendere noti i numeri su contagi, morti e guariti è stato il capo dipartimento Angelo Borrelli.

Sale a 124.632 il numero dei casi totali da inizio emergenza, 4.805 più di ieri, quindi trend di nuovo in lieve aumento visto che il giorno prima l'incremento era stato di 4.585 unità. Comunque dato in linea con quelli dei giorni scorsi. Calano invece i decessi giornalieri, 681 oggi contro i 766 delle 24 ore precedenti. Sono 1.238 i guariti in un giorno (ieri 1.480). Per la prima volta, il totale delle terapie intensive occupate è in calo: 3.994 oggi, 4.068 in precedenza, 74 posti occupati in meno. Mentre i ricoveri ordinari salgono di 269 unità, portando il totale a 29.010. In isolamento domiciliare sono 55.270. Gli attualmente positivi dunque sono in tutto 88.274 (+2.886), mentre i guariti complessivamente sono 20.996 e i decessi totali 15.362.

Lombardia

"Quelli di oggi sono dati buoni, ma non ci possono ancora portare a ritenere ce davanti a noi ci sia solo una discesa rapida. Siamo comuqnue in linea", ha detto, nel corso dell'ormai consueta diretta Facebook, l'assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, che ha poi spiegato come i casi positivi siano saliti a quota 49.118, 1.598 più di ieri, quando erano invece aumentati di 1.455 unità; i ricoveri in ospedale sono 12.002, 200 più di ieri, quando erano invece saliti di 40. A questi si aggiungono i pazienti in terapia intensiva, che sono arrivati a 1.326, 55 in meno nelle ultime 24 ore (ieri +30). "Il numero dei dimessi e dei decessi è quindi superiore dei nuovi accessi" ha spiegato Gallera. I dimessi sono diventati 13.242, con un incremento di 222 (+791), mentre i decessi sono arrivati a quota 8.656, 345 più di ieri (+351).

Lombardia, la nuova ordinanza

In Lombardia si dovrà andare in giro indossando la mascherina o comunque con una protezione su naso e bocca: è quanto prevede la nuova ordinanza del governatore Attilio Fontana che entrerà in vigore domani.

Emilia Romagna

Sono 16.540 casi di positività al Covid-19 in Emilia Romagna, 608 in più rispetto a ieri, secondo i dati accertati alle ore 12 di oggi. I decessi passano da 1.902 a 1.977: +75, di cui 51 uomini e 24 donne; riguardano 12 residenti nella provincia di Piacenza, 25 in quella di Parma, 15 in quella di Reggio Emilia, 6 in quella di Modena, 10 in quella di Bologna (nessuno in territorio imolese), 1 in quella di Ferrara, 2 nella provincia di Ravenna, 1 nella provincia di Forli'-Cesena (nessuno nel forlivese), 2 in quella di Rimini.

Marche, 111 nuovi casi. "Crescita più bassa del previsto"

Toscana, calano ancora i nuovi casi: 173. Costa Diadema, altri due ricoveri

Covid-19, regione per regione

Tutte le province

Mappa interattiva, elaborazione a cura di Dmnk Engineering

(l'articolo prosegue sotto)

Terapie intensive

Oggil il commissario per l'emergenza, Domenico Arcuri, ha diffuso i numeri del sostegno dello Stato alle Regioni: i posti letto in terapia intensiva passati da 5.579 a 9.284 (+79%), quelli nei reparti di malattia infettiva e pneumologia arrivati a 34.320 (erano 6.198). Sono stati distribuiti 72,3 milioni di apparecchiature e dispositivi, 51,8 milioni i dispostivi di protezione individuale inviati.

Morti 80 medici

Intanto altri medici sono rimasti vittime del Coronavirus, fa sapere la federazione degli ordini dei medici (Fnomceo). Si tratta di Giandomenico Iannucci, medico di famiglia, e Paolo Peroni, oftalmologo. Il totale delle decessi tra i camici bianchi sale così a 80.

Morto un poliziotto della scorta di Conte

I numeri nel mondo

A livello globale si registrano 60mila morti. Ed è record di vittime in un giorno negli Stati Uniti con 1.480 decessi. 

Dati e statistiche live: la mappa

Speciale CoronavirusQuanto resiste Covid-19 all'aria aperta