20 apr 2022

Biden sfida i sondaggi negativi "Tra due anni correrò ancora"

Il presidente rivela l’intenzione a Obama: "Sono l’unico che può battere Trump". Ma il suo partito non lo vuole

cesare de carlo
Cronaca
Joe Biden, classe 1942, con Obama (60 anni), il suo più influente sostenitore
Joe Biden, classe 1942, con Obama (60 anni), il suo più influente sostenitore
Joe Biden, classe 1942, con Obama (60 anni), il suo più influente sostenitore

di Cesare De Carlo Dei due paradossi del martirio inflitto all’Ucraina uno riguarda Vladimir Putin, l’altro Joe Biden. Sul presidente russo c’è poco da aggiungere, a quanto traspare da questa infame avventura. E cioè che, comunque vada a finire, anche se dovesse annettersi le regioni orientali come ha già fatto con la Crimea, la Russia ne uscirà a pezzi. E così il suo prestigio e la sua stessa sopravvivenza. Il paradosso del suo rivale, il presidente americano, è meno trasparente. Investe la contestata credibilità della sua leadership combinata con l’annunciata ambizione di ricandidarsi alla presidenza nel 2024. Già la sua leadership. Non è più nemmeno un’apparenza, scrive il Wall Street Journal. È un’illusione. I suoi consiglieri oppongono alle critiche la tesi della leadership from behind, spingere più che guidare. Dal fondo e non dalla testa del problema. Ultimo esempio: nella videochiamata di ieri è sembrato a rimorchio degli alleati europei. E in ritardo rispetto agli eventi. Avrebbe dovuto soccorrere il povero Zelensky prima e non dopo l’invasione. Era da novembre che il cattivo del Cremlino ammassava truppe e mezzi ai confini settentrionali e orientali dell’Ucraina. Ora è certamente vero che istruttori americani erano in Ucraina da almeno sei anni. E che il loro addestramento si è fatto sentire nelle battaglie contro forze nettamente superiori. Ma è altrettanto vero che le armi, i missili a braccio antiaerei e anticarro, gli equipaggiamenti eccetera sono cominciati ad affluire dopo il 24 febbraio, data d’inizio dell’invasione. Alle accuse dei repubblicani la Casa Bianca risponde "non volevamo provocare". Altro punto: le forniture sarebbero dovute avvenire nella più assoluta riservatezza. Nessun annuncio preventivo che comportasse un coinvolgimento aperto della Nato, cercando anzi di mantenere aperti i canali diplomatici. E non a caso gli europei si sono dissociati dalle definizioni di "criminale" e "macellaio" con cui Biden ha ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?