3 apr 2022

Anonymous viola i server ortodossi

Nuovi attacchi hacker anti-Putin, portati dal gruppo di Anonymous.

Diversi gli obiettivi colpiti dai virus: i pirati informatici, che si sono apertamente schierati con l’Ucraina, hanno violato il database della Chiesa ortodossa russa. Sono stati quindi pubblicati su Internet i dati contenuti in 57mila e-mail di un’organizzazione caritatevole legata alla Chiesa ortodossa russa tramite DDoSecrets.

Non è finita: anche il sito dell’impianto meccanico russo di Lipetsk, che produce componenti per lanciamissili antiaerei, carri armati e altre apparecchiature militari ha visto violare i propri firewall. Infine, gli hacker hanno pubblicato in rete i dati dello studio legale Capital Legal Services e della società statale russa Mosexpertiza.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?