Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Moda Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Perle di Lumaca Madonita, Fud prosciutto dei Nebrodi ai Chiostri

Sta cambiando il rapporto fra i territori del buono e Milano, vissuto come uno degli hub più importanti per l’agroalimentare del mondo. Ai Chiostri dell’Umanitaria Firriato ha selezionato trasformatori e produttori, con i cooking show affidati ad Andrea Macca, Resident Chef di Baglio Soria Wine & Resort e a Lorenzo Ruta della Taverna Migliore di […]

Ultimo aggiornamento il 2 giugno 2018 alle 06:56

Sta cambiando il rapporto fra i territori del buono e Milano, vissuto come uno degli hub più importanti per l’agroalimentare del mondo. Ai Chiostri dell’Umanitaria Firriato ha selezionato trasformatori e produttori, con i cooking show affidati ad Andrea Macca, Resident Chef di Baglio Soria Wine & Resort e a Lorenzo Ruta della Taverna Migliore di Modica (il suo raviolo alla seppia, un boccone di mare). Andrea Graziano di Fud, che ha già quattro locali di grande successo (700-800 coperti al giorno) fra Catania e Palermo, aprirà a fine mese in via Casale 8, ai Navigli, con Fud Bottega Sicula Milano, “dove porterò la filiera di amici, allevatori e produttori, vigneron. Dal bufalo ragusano all’asino chiaramontano, al suino nero dei Nebrodi. La Provola delle Madonie. Panini street food gourmet con 200 grammi di carne, dai 6 ai 12 euro”. Intanto abbiamo provato un sensazionale panino alla mortadella, il prosciutto dei Nebrodi di Agostino Sebastiano (La Paisanella), presidio Slow Food, filiera corta, salumi e formaggi. I salami di Massimiliano Castro, Il Chiaramontano, declinazione di carni, razze, ingredienti. L’altro presidio Slow Food del Consorzio della Vastedda del Belice, con quello del Piacentino Ennese Dop. Davide Merlino e le sue Perle di Lumaca Madonita, adottate dagli chef e servite con tartare di Rosso di Mazara, il gambero di Paolo Giacalone, che presentava la sua preziosa colatura di teste in anteprima. Clamorose la porchetta del Vecchio Carro, le conserve di Campisi (Marzamemi), i latticini di Bubalus, panettoni e creme artigianali di Di Stefano.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.