Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Moda Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Da Salerno pomodori che pizza!!!

I capperi non c’entrano , ma Capperi… che Pizza!!!, marchio franchising a Salerno e Milano della famiglia Acciaio, ha il suo perché. Me ne parla Anita, con la figlia Carmen nella pizza point di Piazza Santa Maria del Suffragio al 3. Tutto nasce fra Pompei e la campagna vesuviana quando Giuseppe Acciaio, erede del marchio di botteghe, ristoranti e pizzerie Lucullus, fonda […]

Ultimo aggiornamento il 21 luglio 2018 alle 07:16

I capperi non c’entrano , ma Capperi… che Pizza!!!, marchio franchising a Salerno e Milano della famiglia Acciaio, ha il suo perché. Me ne parla Anita, con la figlia Carmen nella pizza point di Piazza Santa Maria del Suffragio al 3. Tutto nasce fra Pompei e la campagna vesuviana quando Giuseppe Acciaio, erede del marchio di botteghe, ristoranti e pizzerie Lucullus, fonda la GMA Import Export Specialità, paniere di eccellenze, non solo campane, e straniere. Luigi Acciaio è il maestro pizzaiolo che firma le ricette gourmet, Gilberto Acciaio il beer sommelier. Farine semi integrali e  integrali Petra (macinate a pietra), lieviti naturali selezionati (riposo dell’impasto: 36 ore), tutti i prodotti in vendita.

I pochi ingredienti sul disco naturali e a vista. Come i pomodori, selezionati dai Monti Lattari all’agro nocerino sarnese fino al Vesuvio: pomodorini del Piennolo Vesuvio Dop, rossi e gialli, San Marzano Dop e il Presidio Slow Food Miracolo di San Gennaro, Corbarini in acqua e sala o salsa.e olive di Caiazzo, arrivano il Cilento e il Vallo di Diana, la cacioricotta e le Alici di Menaica (Cetara), i carciofi di Schito. Il fiordilatte, ma 30 per cento latte di bufala, la bufala e la provola. Buoni i fritti e una Montanara davvero speciale, sulla pizza pomodori interi quasi confit, dal San Marzano al Corbarino della Margherita Corbari. Buona la ricetta con le Alici di Menaica. Disco sottile, a volte croccante, cornicione mai gommoso (se riesce bene). Poco siero, poco olio (provate i mono cultivar Rotondella e Carpellese). Tutta materia prima, brave Anita e Carmen.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.