Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Moda Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

A ottobre la prima WineWeek a Milano: quartieri, eventi e location in un bicchiere

SISTEMA, rete, settimana. Vino. Forse Milano ha trovato l’idea per trasformare le centinaia di eventi dedicati al vino in un cluster potente e attraente: MilanoWineWeek (7-14 ottobre). Una piattaforma “aperta, inclusiva, ancora da costruire”, come spiega Federico Gordini, manager di Lievita, presentata a Palazzo Bovara con l’assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Milano, Cristina […]

Ultimo aggiornamento il 24 giugno 2018 alle 08:11

SISTEMA, rete, settimana. Vino. Forse Milano ha trovato l’idea per trasformare le centinaia di eventi dedicati al vino in un cluster potente e attraente: MilanoWineWeek (7-14 ottobre). Una piattaforma “aperta, inclusiva, ancora da costruire”, come spiega Federico Gordini, manager di Lievita, presentata a Palazzo Bovara con l’assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Milano,
Cristina Tajani, e dell’assessore al Turismo della Regione Lombardia, Lara Magoni. Dopo la Milano Food Week e Vivite, il Festival del Vino Cooperativo, Gordini battezza la Milano Wine Week dal 7 al 14 ottobre, nel quale porta la settima edizione di Bottiglie Aperte. “La fiera del vino è e sarà Verona, Milano è invece un hub unico per connettere e comunicare con modalità diverse (e da inventare) dove già esiste il mercato più importate ed evoluto d’Italia”. Nella piccola capitale enogastronomiche d’Europa.

SI COMINCIA dalla rete istituzionale e commerciale, dalla disseminazione nel tessuto della città, con Epam-Fipe (i pubblici esercizi di Milano e Provincia) e Confcommercio di Milano, Lodi, Monza e Brianza. Sarà, quindi, un grande evento di sistema, come la settimana del design e della moda, del food e della musica, che cercherà di connettere tutti gli attori del mondo del vino, cominciando da manifestazioni ed eventi esistenti. Gordini ha chiamato a supporto un autorevole comitato scientifico. “Dobbiamo sfruttare il saper fare sistema della città, l’esperienza dei fuori salone, per creare dei veri Wine Districts nei quartieri con i Consorzi di Tutela e le aziende, enoteche, ristoranti e bar (grazie al contributo di Uevla)”. Non i padiglioni di una fiera ma il focus su ogni consorzio e cantina, accanto agli eventi. Quello che già avviene durante l’anno, prima e dopo Vinitaly. Il quartier generale sarà a Palazzo Bovara, sede di Casa MWW, con degustazioni, masterclass, workshop, verticali, presentazioni e il Milano Wine Business Forum. “Il palinsesto è aperto e tutti sono invitati”. Apre Bottiglie Aperte, al Superstudio di via Tortona, il 7 e 8 ottobre.
Chiude il 14 la presentazione della Guida DoctorWine al principe di savoia con Daniele Cernilli. Coinvolti Eataly, Rinascente Duomo e Signorvino, contatti aperti con librerie, gallerie d’arte,
musei.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.