Mercoledì 29 Maggio 2024
ILARIA CHECCHI
Archivio

Rafael Leao, il Portogallo aspetta il suo exploit agli ottavi di finale

Dopo un debutto straordinario con tanto di gol lampo, l'attaccante rossonero non ha inciso contro Uruguay e Corea del Sud

Rafael Leao contro la Corea del Sud

Rafael Leao contro la Corea del Sud

Doha, 2 dicembre 2022 – All’Education City Stadium la partita di Rafael Leao è iniziata al 65’: escluso dall’undici titolare a sorpresa, il portoghese del Milan ha provato a lasciare il segno con le sue celebri accelerazioni ubriacanti ma ha trovato sulla sua strada un attento Kyung-Won. Corea del Sud-Portogallo è terminata con l’incredibile vittoria degli asiatici allo scadere, grazie a una rete di Hee-Chan Hwangma, che è valsa il passaggio agli ottavi per loro (a discapito dell’Uruguay) mentre i lusitani avevano già in tasca il pass per gli ottavi di finale della Coppa del Mondo: chiudere il girone a punteggio pieno sarebbe stato un motivo d’orgoglio unico ma è palese che il Portogallo non abbia giocato al massimo delle sue possibilità, Leao compreso.

Momento

Il classe 1999 rossonero ha provato a impensierire la difesa coreana ma tra un tiro sprecato malamente e un dribbling di troppo il suo apporto concreto alla causa, benché prezioso, non è stato decisivo. Determinante, invece, Leao lo è stato nella vittoria del Portogallo all'esordio Mondiale contro il Ghana, in cui ha realizzato la terza rete dell'incontro: un debutto perfetto in Qatar quando, entrato al 77' per Ruben Neves, l'attaccante del Milan ha trovato il suo primo gol nella rassegna iridata appena tre minuti dopo, al suo primo pallone toccato. Una rete poi rivelatasi decisiva per la vittoria per 3-2. Subentrato nella partita contro l’Uruguay (2-0 per i rossoverdi) non è riuscito a bissare sotto rete, esattamente come accaduto contro il team di Bento: la sensazione è che il momento per Leao non sia ancora arrivato, che l’attaccante di Pioli abbia ancora molto altro da dimostrare e dare a partire già dagli ottavi di finale che attendono i lusitani martedì 6 dicembre contro la seconda del girone G.

Esplosione

Con il suo Portogallo, Rafael ha disputato solamente pochi minuti, nei quali ha però dimostrato quanto possa spostare gli equilibri all’interno di un match e i numeri sono dalla sua parte testimoniando come, con l’esterno milanista in campo, la selezione arrivi più volte alla conclusione in porta. Leao sta puntando dritto la meta finale, sperando di tornare agli ordini di Pioli da campione del mondo in carica: la strada è ancora lunga ma il talento portoghese ha dimostrato come sia capace di illuminarsi da un momento all’altro cambiando con una sola giocata l’esito di una partita. Ci vuole calma con lui, e il tecnico rossonero, così come Santos, lo sanno bene: i margini di miglioramento sono immensi ma la maturità dimostrata da Leao nell’ultimo anno può far ben sperare il ct portoghese, che può contare su un talento eccezionale ma capace di affrontare con la giusta mentalità un match chiave come quello che lo attende.