Domenica 26 Maggio 2024

La sfida di Ismes sulla Statale del Tonale

Migration

IL SETTORE delle infrastrutture nel nostro Paese sta vivendo una fase di profondo mutamento, spinta dalla centralità degli aspetti relativi all’ambiente e alla sicurezza, soprattutto per contrastare il dissesto idrogeologico. In tale scenario, il Gruppo Cesi ha deciso di puntare sempre più sulla sua controllata Ismes quale società totalmente dedicata all’ingegneria civile e delle infrastrutture. Le attività di Ismes, la cui sede operativa è a Seriate, in provincia di Bergamo, abbracciano l’intero ciclo di vita delle infrastrutture complesse e della gestione dei territori. Tutto ciò è possibile anche grazie all’integrazione con Istedil, laboratorio certificato per le prove sui materiali da costruzione, sempre di proprietà di Cesi.

Un progetto esemplificativo delle recenti attività realizzate da Ismes riguarda i lavori di ammodernamento della Strada Statale 42 del Tonale e della Mendola, variante est di Edolo. Il progetto vede Ismes tra le società incaricate da Anas di risanare un tracciato che da anni determina problemi ambientali, con ripercussioni sul traffico. Ciò attraverso la realizzazione di una tangenziale esterna che devii il traffico dal centro di Edolo. Le attività di cui si occupa Ismes toccano aspetti particolarmente delicati come la redazione del piano di indagine geognostico e di caratterizzazione ambientale delle rocce e dei terreni presenti lungo il tracciato; l’assistenza in cantiere ad Anas e all’impresa esecutrice, durante tutte le indagini geognostiche e ambientali, e la redazione della relazione geologica. Si aggiungono l’elaborazione sia della relazione geotecnica che della relazione idrologica e idraulica. Quest’ultima, finalizzata al dimensionamento del sistema di smaltimento delle acque meteoriche e delle protezioni, dagli eventi di piena, delle spalle del nuovo ponte sul fiume Oglio. Infine Ismes ha stilato il Piano di Utilizzo delle terre e rocce da scavo. L’opera – inserita nell’elenco delle opere per le Olimpiadi Milano-Cortina del 2026 - è collocata nell’Alta Valle Camonica e interessa, in particolare, l’area sud-occidentale del Comune di Edolo, in provincia di Brescia. La strada statale 42, infatti, collega, in direzione sud-ovest, l’Alta Valle Camonica a Bergamo, e, in direzione nord-est, a Bolzano. Una volta terminata, la variante di Edolo si comporrà di una carreggiata unica, a doppio senso di marcia, lunga circa 2 chilometri, di cui un chilometro e 800 metri in galleria. La durata dei lavori è stimata in 36 mesi.

A. Pe.