Lunedì 17 Giugno 2024

Il calcestruzzo del futuro

Novità / è autoriparante e anche sostenibile

Il calcestruzzo autoriparante nasce da una ricetta degli Antichi Romani

Il calcestruzzo autoriparante nasce da una ricetta degli Antichi Romani

È una propria rivoluzione: è nato il calcestruzzo autoriparante e sostenibile, da una ricetta degli Antichi Romani. A svilupparlo è DMAT, startup italiana in procinto di sbarcare negli Usa che, grazie ai suoi innovativi prodotti, ispirati da uno studio chimico-archeologico pubblicato da Science Advances, permetterà di produrre una nuova generazione di materiali da costruzione, resilienti, durevoli e a bassissimo impatto ambientale. DMAT ha dato vita, negli Usa, a una newco che si occuperà anche della commercializzazione dei nuovi calcestruzzi. Certificata in Svizzera dall’Istituto di Meccanica dei Materiali, questa nuova generazione di calcestruzzi è caratterizzata dalla capacità di autoriparare le crepe, garantendo inoltre un abbattimento dei costi e delle emissioni di CO2 rispetto ai prodotti presenti sul mercato. Il primo calcestruzzo di nuova generazione a entrare sul mercato si chiama D-Lime e combina performance di durabilità e sostenibilità mai raggiunte prima.