Venerdì 21 Giugno 2024

Fontana Gruppo Pezzi di Brianza nel cuore della Tour Eiffel

Migration

I TECNICI LI CHIAMANO fasteners, i bulloni di alta qualità che uniscono o fissano meccanicamente due o più parti in modo non permanente. Sono piccoli oggetti che hanno una grande missione: impiegati sin dall’antichità per carri, imbarcazioni e macchine agricole, oggi sono diventati l’elemento decisivo che consente ad automobili, aerei, infrastrutture, bracci meccanici, ponteggi di sostenere grandi performances, sopportando carichi critici. Pochi sanno che l’Italia è leader nella produzione di fasteners con Fontana Gruppo, azienda familiare fondata nel 1952 da Loris e Walter Fontana a Veduggio con Colzano (in provincia di Monza e Brianza) e che oggi vanta numeri da record. Presente in tutto il mondo con 16 plant produttivi, ha sedi e filiali in 32 località tra Europa, Americhe e India, 3 centri di ricerca nel mondo e 145 patent, impiegando oltre 4.000 persone. I fasteners dell’azienda lombarda si trovano oggi all’interno della Tour Eiffel di Parigi, ma anche del Rover Mars Perseverance atterrato su Marte o della nuova versione dello stadio Santiago Bernabeu di Madrid. L’internazionalizzazione è sempre stata nel DNA di Fontana Gruppo. Nel 1957, soltanto cinque anni dopo l’avvio delle attività, la società era già presente con prodotti e proposte commerciali sul suolo americano.

La strategia aziendale consolidata nei decenni è quella di effettuare investimenti nei Paesi o nelle aree in cui i suoi principali clienti hanno le loro sedi produttive, per poter fornire loro i sistemi di fissaggio con la massima efficienza possibile, spesso portandoli direttamente sulle linee di produzione. Nasce così il track record globale di Fontana Gruppo, caratterizzato da una forte presenza produttiva nelle Americhe: una presenza resa possibile dall’acquisizione, nel 2014, di Acument Global Technologies, market leader del mercato americano dei fasteners, e rafforzata dall’inaugurazione, nel 2019, di uno stabilimento a Santa Caterina, in Messico, dedicato ai prodotti speciali per l’automotive. Oggi Fontana Gruppo è presente anche in India con uno stabilimento importante ad Aurangabad, che serve l’intero continente asiatico.

In prospettiva, l’azienda di Veduggio con Colzano guidata dal Ceo Giuseppe Fontana (nella foto) è particolarmente attenta alla rivoluzione della mobilità elettrica nel settore automotive. Da anni si sta preparando a questa transizione: poiché la gamma di fasteners che verrà utilizzata nel mondo elettrico è leggermente diversa da quella attuale, Fontana Gruppo sta investendo in macchinari e tecnologie che le consentano di innovare la sua produzione. L’avvento dell’elettrico ha portato il Gruppo anche a rivedere profondamente i processi produttivi, perché nel nuovo assetto il livello di pulizia che deve essere garantito sulle viti è molto elevato: è stato costruito un laboratorio dedicato, all’interno della divisione di Ricerca e Sviluppo, proprio per misurare la quantità di particelle che rimangono sopra la vite prima di inviarla al cliente. L’azienda sta inoltre lavorando sui rivestimenti superficiali per individuare soluzioni in grado di svolgere la funzione di isolamento.

[email protected]