Martedì 21 Maggio 2024

Edilizia: adesso le procedure accelerano

L'obiettivo del CdM è velocizzare le procedure per il PNRR

Grande attenzione al settore dell’edilizia scolastica

Grande attenzione al settore dell’edilizia scolastica

Velocizzare e realizzare. Questo è l’obiettivo del Consiglio dei Ministri che lo scorso 16 febbraio ha approvato il Decreto Legge sulle disposizioni urgenti al fine di attuare il PNRR. Attraverso il comunicato stampa emesso dal Governo sono state rese note le norme per l’accelerazione e lo snellimento delle procedure per quanto riguarda gli appalti pubblici e le grandi opere: si parla di estensione a tutti gli appalti PNRR e PNC, comprese le infrastrutture connesse, delle procedure "super semplificate" già previste per l’edilizia penitenziaria, ferroviaria e giudiziaria, in materia di conferenza dei servizi, VIA e acquisizione degli assensi dei Beni Culturali. Inoltre, viene sottolineato il dimezzamento dei i termini per l’esproprio e quelli per l’espressione del parere da parte della Conferenza unificata per le opere PNRR e si ampliano le funzioni del Comitato speciale istituito presso il Consiglio superiore dei lavori pubblici. Grande attenzione al settore dell’edilizia scolastica e a quello dell’ambiente, sicurezza energetica ed energie rinnovabili.