Lunedì 24 Giugno 2024

La nuova frontiera: "Comunicare con gli orsi per via telepatica"

In una conferenza in Abruzzo l'esperto Andrea Contri ha illustrato i tentativi di trovare nuove vie di dialogo con gli animali

Cuccioli di orso in una foto Olycom

Cuccioli di orso in una foto Olycom

L'Aquila, 1 maggio 2015 - La comunicazione con gli animali, attraverso la telepatia, come opportunità  per creare un contatto diretto, migliorare la comprensione e l'interazione, scoprire e risolvere eventuali problemi: "a partire da una conversazione" con l'orsa Yoga , nota per le sue incursioni in luoghi frequentati dall'uomo, che Andrea Contri, principale esponente italiano della telepatia uomo-animale, parla di un progetto finalizzato a riconoscere le emozioni e a comunicare con gli animali.

L'occasione è stata una conferenza che si è svolta a Villetta Barrea, nel Centro servizi del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm). Allievo di Wynter Worsthorne, docente di Cape Town autrice di pubblicazioni sulla comunicazione con gli animali, Contri ha raccontato al pubblico abruzzese la sua esperienza. Durante il suo intervento Andrea è riuscito a mettersi in contatto con Yoga, in una lunga comunicazione, di cui sono stati diffusi alcuni estratti: «La gente si chiederà come può un orso comunicare e se tutto questo sia possibile. Le pietre comunicano, il vento comunica e le persone comunicano. Noi avvertiamo i pensieri degli uomini e le loro paure, la meraviglia e lo stupore che hanno quando camminano nei boschi quasi fossero bambini. Noi camminiamo e rispettiamo questa terra dalla quale nasciamo e diamo vita a nuove generazioni che nel tempo custodiscono le memorie della terra e delle genti. Distruggere l'orso vuol dire distruggere le radici». «La storia di Yoga - spiega l'esperto - è un ottimo esempio. Così - ribattezzata dai guardiaparco per la sua ghiottoneria, Yoga ha pagato cara la troppa "gola"  e la grande dimestichezza con l'uomo, finendo rinchiusa in una riserva. Abbiamo stabilito una relazione con lei - racconta Contri - e intendiamo utilizzare le possibilità  della comunicazione telepatica con questi grandi mammiferi per evitare in futuro interventi così drastici, lavorando sulla prevenzione, il rispetto e la conoscenza reciproca».

«Entrare in comunicazione con gli animali - prosegue - permette di aprire un canale di dialogo: è possibile avere risposte a domande, riguardo piccoli o grandi problemi che abbiamo nella relazione con loro, comprendere meglio i loro punti di vista, come pensano e cosa percepiscono durante l'interazione con noi, e come porci nei loro confronti per instaurare una relazione migliore». «Andrea ha portato un punto di vista nuovo e inconsueto - dicono al Pnalm - che pur lasciando aperti alcuni dubbi, proietta verso orizzonti poco esplorati».  Per contatti con la nostra redazione: [email protected]