Giovedì 30 Maggio 2024
VITTORIO BELLAGAMBA
Archivio

Acquisti degli italiani tra inflazione e incertezza: i dati di Federdistribuzione

Serve responsabilità condivisa per la tenuta dei consumi delle famiglie italiane, alle prese con un aumento dei costi del carrello della spesa

Andamento inflazione dicembre 22

Andamento inflazione dicembre 22

Milano, 6 gennaio 2023 – L'incertezza unitamente all'inflazione continuano a condizionare la propensione agli acquisti degli italiani. I dati diffusi da Istat, relativi ai prezzi al consumo del mese di dicembre, mostrano un’inflazione in lieve frenata rispetto a quella del mese precedente: l’indice generale segna +11,6%, mentre il carrello della spesa registra un +12,6%.

Le conseguenze del quadro congiunturale

“L’inflazione e l’incertezza continuano a caratterizzare l’attuale congiuntura economica, con un impatto significativo sui bilanci delle famiglie e sui consumi, soprattutto per quanto riguarda i volumi relativi al settore alimentare che registriamo in sensibile rallentamento”, commenta Carlo Alberto Buttarelli, Direttore Ufficio Studi e Relazioni con la Filiera di Federdistribuzione. “Un trend che proseguirà anche nella prima parte del 2023, con il rischio di compromettere la tenuta della domanda interna del Paese”.

Le imprese della distribuzione moderna

“Le imprese della Distribuzione Moderna sono impegnate da oltre un anno a gradualizzare il trasferimento sui prezzi al consumo degli aumenti subiti in fase di acquisto, investendo risorse economiche e riducendo i propri margini per salvaguardare il potere d’acquisto degli italiani. Uno sforzo che non è più sostenibile dal nostro settore che in questi mesi ha dovuto anche fronteggiare i rincari energetici. Per scongiurare una possibile crisi dei consumi nei prossimi mesi è necessario che tutti gli attori della filiera agiscano con senso di responsabilità per limitare il più possibile la spirale della crescita dei prezzi, considerando anche che si registrano i primi segnali di allentamento delle quotazioni delle materie prime e dei prodotti energetici”.

Che cos'è Federdistribuzione

Federdistribuzione, da oltre sessant’anni, riunisce e rappresenta le aziende della Distribuzione Moderna, alimentare e non alimentare, che operano con reti di negozi fisici e attraverso i nuovi canali digitali. Le imprese associate a Federdistribuzione realizzano un giro d’affari di 74,5 miliardi di euro (di cui 10,7 miliardi di euro in franchising), con una quota pari al 53% del totale fatturato della Distribuzione Moderna; hanno una rete distributiva di oltre 17.400 punti vendita (di cui 7.600 in franchising), danno occupazione a più di 225.000 addetti e rappresentano il 32% del valore dei consumi commercializzabili. Federdistribuzione è operativa a livello locale, nazionale ed europeo con attività mirate a creare le migliori condizioni per favorire la crescita delle aziende e per contribuire allo sviluppo economico del Paese.