Le Puy en-Velay, 18 luglio 2017 - Il Tour de France 2017 si tuffa nelle ultime sei tappe dopo la seconda giornata di riposo. Prima delle grandi montagne oggi una tappa interlocutoria adatta alle fughe ma che potrebbe anche portare ad un arrivo in volata. Dopo le scintille di domenica, i big non dovrebbero attaccarsi. Partenza da Puy En Velay e arrivo a Romans Sur Isere, 165 chilometri con due Gpm. La parte più dura del percorso è quella iniziale: subito salita verso verso la Cote de Boussoulet, 4.5 chilometri al 6,3%, in vetta pochissima discesa e lungo falso piano verso il Gpm di quarta categoria de la Cote du Rouvey, 2.8 chilometri al 5,6%. Da qui quasi 50 chilometri in costante discesa per giungere a Tain Hermitage quando mancheranno 52 chilometri al traguardo. Qui strada sostanzialmente pianeggiante ad eccezione di un paio di strappetti negli ultimi trenta chilometri, nulla che farà selezione. Due gli scenari tattici, o partirà una fuga oppure i velocisti rimasti cercheranno di giocarsi le ultime carte. Le strategie di tappa verranno decise sulla base delle forze rimaste in gruppo.

Tappa 17, orari tv, percorso e favoriti

Tour de France, classifica e risultati dopo la tappa 16

Tappa 16, vince Matthews (FOTO)

Aru: "Mi aspetto grandi attacchi"

Ecco le 3 tappe decisive che possono cambiare il Tour

Tour de France, classifica e risultati dopo la tappa 15

Orari tv - Chilometro zero a Puy en Velay alle 13.40, la prima cote (Boussoulet) sarà superata poco dopo le 14, la seconda circa un'ora dopo. Sulle 16.10 sarà raggiunta Tain Hermitage, subito dopo traguardo volante di Chantemerle. Nel finale è previsto uno strappetto a Chateneuve sur Isere che sarà affrontato alle 17.05 circa. Arrivo previsto a Romans Sur Isere alle 17.15. Diretta integrale di Eurosport a partire dalle 13.30 con commento di Salvo Aiello e Riccardo Magrini. Raisport + in diretta dalle 14, dalle 15 su Rai Tre.

Favoriti - In caso di fuga potrebbero tentare Serge Pauwels, Tony Gallopin, Sylvain Chavanel, Thomas Voeckler, Primoz Roglic, Mathias Frank, Jonathan Castroviejo e Alberto Bettiol. Se sarà volata di gruppo occhi puntati su Marcel Kittel, ma anche su Greipel, Degenkolb e Boasson Hagen. E attenzione a Michael Matthews che non ha ancora mollato la lotta alla maglia verde con il tedesco della Quick Step. Per gli uomini di classifica dovrebbe trattarsi di una giornata tranquilla, il percorso inibisce tentativi di attacco con gli ultimi chilometri di pianura

TOUR_24117620_175440

La start list con tutti i corridori

Veleni francesi su Aru. Le Monde attacca