L'autunno è entrato nel vivo. E le prime giornate fredde possono rappresentare una vera barriera alla pratica dello sport all'aria aperta.
Non c'è tempo da perdere. Se dopo le vacanze non hai ancora ripreso a fare attività fisica, è tempo di darsi da fare prima che l'inverno prenda il sopravvento sulle motivazioni. Perché è noto a tutti, la ripresa di un'attività fisica è il momento più difficile. Un ostacolo da superare, dopo il quale tutto sembra in discesa.
Allora ecco alcuni consigli per riprendere a correre superando le difficoltà iniziali e stando ben attenti a non farsi del male.

Inizia piano
Chi è solitamente ben allenato, può essere tentato di riprendere subito la sua routine di allenamenti. Ma dopo una pausa, magari condita da un'alimentazione eccessiva e poca attività fisica, è meglio cominciare piano (mentalmente e fisicamente). Il consiglio è quello di dedicare le prime uscite a brevi corse senza obiettivi di tempo e velocità. La corsa alternata al cammino può essere un ottimo inizio per rendere meno traumatiche le sedute.

Vestiti in modo corretto
L'autunno è una delle stagioni più difficili per la scelta dell'abbigliamento. Il primo freddo, cui non siamo proprio abituati, ci indurrebbe a coprirci, ma le temperature ancora dopotutto miti, rischiano di farci esplodere in una grande sudata già dopo i primi chilometri.
Il consiglio è sempre quello di non utilizzare capi troppo pesanti, ma soprattuto di indossare un doppio strato per la parte alta del corpo, pronti a togliere lo strato più esterno non appena ci accorgiamo che la temperatura corporea sta salendo. Sul mercato esistono molte giacche leggere e richiudibili per occupare corpo spazio e non ingombrare durante la corsa

Programma le sedute
Riprendere una attività sportiva e inserirla nella routine quotidiana, tra lavoro e impegni personali, può mettere in seria difficoltà chi è alla ricerca di spazi per la corsa. Dunque è buona cosa programmare le prime settimane di ripresa, inserendo gli allenamenti negli spazi liberi, senza lasciarli al caso.

Scarica una App o cerca un coach che ti supporti
La motivazione, prima ancora che i limiti fisici, è l'ostacolo da battere nei primi giorni. Dunque avere un coach che programma gli allenamenti, segue il lavoro svolto e incita nei momenti di difficoltà, è la soluzione migliore per non perdersi per strada. Ma oggi esistono anche decine di App specifiche che possono essere di aiuto. E' sufficiente visite gli Apps store per scaricarne una di quelle più in voga, che dialogano perfettamente con il nostro smartphone o con lo smartwatch

Sfrutta i parchi e le ore di luce
Le giornate si accorciano e gli spazi per la corsa nei luoghi aperti sono più brevi. Dunque sfrutta queste settimane per frequentare i parchi urbani e le zone preferite dai runners. Ti sarà di stimolo e magari ti consentirà di trovare nuovi amici di corsa. Soprattutto per le donne è importante trovare compagni di corsa per non dover rinunciare ad uscire ad allenarsi anche quando sarà buio.

Datti un obiettivo
L'ostacolo principale è psicologico, dicevamo, dunque non c'è modo migliore per riprendere che quello di darsi un obiettivo per riprendere l'abitudine ad allenarsi regolarmente. Può essere una gara, o anche solo il recupero del peso forma perduto. E' bene avere le idee chiare su cosa si vuole ottenere e cominciare a lavorare con progressione per arrivarci.
Il consiglio migliore è quello di scegliere una gara (non troppo ambiziosa) a distanza di un mese, e lavorare per arrivare preparati a quell'obiettivo.

E poi, naturalmente, fare tutto con l'obiettivo di divertirsi...