Lunedì 17 Giugno 2024

Tennis, a Madrid è tutti contro Alcaraz. Tanti assenti, speranze italiane tutte su Musetti

Tsitsipas, Medvedev, Rublev e Rune gli avversari del fenomeno spagnolo. Intanto Nadal non ha recuperato dal problema allo psoas, ma spera di esserci al Roland Garros

Alcaraz festeggia con i raccattapalle la vittoria di Barcellona

Alcaraz festeggia con i raccattapalle la vittoria di Barcellona

Roma, 25 aprile 2023 - È il campione in carica e gioca in casa. Carlos Alcaraz non può che essere il grande favorito del torneo Atp 1000 di Madrid, al via domani, dopo aver trionfato a Barcellona. Anche perché due mostri sacri hanno dovuto dare forfait. Novak Djokovic ha il gomito in disordine, Rafael Nadal non ha ancora recuperato al guaio allo psoas, anche se cresce la fiducia per la partecipazione al 'suo' Roland Garros, vinto 14 volte. Ma in quali condizioni sarà, poi, Rafa, dopo tanti mesi lontano dai tornei? Ad Alcaraz non mancano gli avversari. Dallo Tsitsipas steso in finale in Catalogna, a quel Medvedev che nel 2023 ha ripreso una marcia da top player. E poi ci sono Rublev, il trionfatore di Montecarlo, e Rune, fresco di titolo a Monaco. Tutti lanciati verso Roma e Parigi nella calda stagione della terra rossa.

E gli azzurri? Purtroppo le assenze... non ci mancano. Per malanni assortiti, sono fuori Yannik Sinner (febbre), Matteo Berrettini (addominali ko) e Fabio Fognini (piede). Quindi puntiamo tutto su Lorenzo Musetti, salito al numero 18 Atp e visto in grande condizione nella semi persa contro Tsitsipas a Barcellona. Scenderà in campo venerdì ai trentaduesimi, l'avversario è ancora da definire. Si gioca alla Caja Magica, e tutti speriamo che sia lui a tirare fuori dal cilindro altre imprese.