di Gianmario Bonzi Azzurre pronte per i Mondiali. Anche se la concorrenza batte un colpo, e bello forte. La prima gara italiana della Coppa del Mondo femminile 2020-2021, l’ormai classico gigante di Kronplatz, incorona principessa Tessa Worley, che rimonta dalla 5a posizione e va a cogliere, complice anche un errore grave di Gisin (6a) la 14ma...

di Gianmario Bonzi

Azzurre pronte per i Mondiali. Anche se la concorrenza batte un colpo, e bello forte. La prima gara italiana della Coppa del Mondo femminile 2020-2021, l’ormai classico gigante di Kronplatz, incorona principessa Tessa Worley, che rimonta dalla 5a posizione e va a cogliere, complice anche un errore grave di Gisin (6a) la 14ma vittoria in carriera. Miglior omaggio al suo fidanzato Julien Lizeroux, che nello slalom di Schladming ha disputato l’ultima gara della carriera, non poteva offrire. Una prova difficile, su una pista completamente in ombra nella seconda manche, almeno sul ripido, e con gli sci che sbattevano tantissimo, mettendo a dura prova la tenuta delle ragazze. Il tracciato della run decisiva ha quanto meno mostrato uno spettacolo migliore rispetto all’inizio. Certo, Worley, prima, e Lara Gut (seconda, anche lei in rimonta, di nuovo sul podio in gigante dopo oltre 4 anni), saranno tra le atlete da battere sulla "Olympia delle Tofane" a Cortina (Gut in tre specialità), perché pista adatta alle loro caratteristiche. L’Italia c’è, come sempre quest’anno: sul podio in ogni gara che non sia slalom o parallelo. Marta Bassino prosegue il suo magic moment centrando un 3° posto che sa di impresa, dopo il 7° a metà gara, quando non si è fidata a "spingere" sul terribile muro della "Erta", non vedendo bene gli appoggi. Altra musica nella manche decisiva e pettorale rosso saldamente sulle sue spalle.

Settima Goggia, sempre più a suo agio tra le porte larghe (e anche lei adattissima alla pista di Cortina), ottava Brignone, terza a metà e troppo "pasticciona" nella seconda. Il quartetto iridato di gigante è fatto: Bassino, Brignone, Goggia ed Elena Curtoni (ieri 22a). Sabato e domenica ultime gare di Coppa a Garmisch, poi sarà... Cortina 2021!