Lunedì 17 Giugno 2024
MANUEL MINGUZZI
Motomondiale

MotoGp, VR46 passa con Yamaha? Salucci: "Non sappiamo niente, c’è contratto con Ducati"

Il team di Valentino Rossi prova a smorzare la bomba lanciata dal presidente Fim: ci lega un accordo con Borgo Panigale fino al 2024

Alessio 'Uccio' Salucci

Alessio 'Uccio' Salucci

Bologna, 10 dicembre 2022 - La VR46 passerà con Yamaha nel 2024? Sì per il presidente Fim rieletto Jorge Viegas, no per il capo della struttura Alessio ‘Uccio’ Salucci. VR46 ha un contratto con Ducati fino a fine 2024 con opzione per il rinnovo, dunque non ci sarebbero possibilità di cambiare moto almeno fino alla fine del contratto. Il presidente Fim è preoccupato dal fatto che nello schieramento ci siano 8 ducati e solo 2 Yamaha e ha sganciato la bomba, la quale però oggi trova solo smentite.

Salucci: "Rispettiamo i contratti, bomba inattesa"

E’ stato appunto lo stesso Salucci a negare l’ipotesi un passaggio del team in Yamaha già nel 2024. C’è contratto in essere con Ducati: "E’ sempre la stessa storia - le parole di Uccio a Gp One - Già nel 2023 ci davano in Yamaha, ora si parla del 2024. Noi abbiamo un contratto di tre anni con Ducati che scade a fino 2024 con opzione per il rinnovo e noi rispetteremo l’accordo". Sorpreso dunque Salucci dalla bomba sganciata da Viegas: "Non so perché abbia pronunciato quelle parole, nemmeno noi sappiamo qualcosa in merito. Come detto, noi vogliamo avere moto competitive, abbiamo contratto e per il 2025 valuteremo cosa fare". La prossima stagione solo due i piloti Yamaha in griglia, e saranno quelli ufficiali Fabio Quartararo e Franco Morbidelli. Leggi anche - Bagnaia: "Userò il numero 1? Vediamo"