MotoGP Virtual Race
MotoGP Virtual Race

"Mugello" (Virtuale), 29 marzo 2020 - Passatempo in formato mondiale quello che la MotoGp si è inventata per accendere la stagione 2020. Stagione che parte sul divano, anziché in pista. Che al posto della tuta prevede semplicemente una maglietta o la felpa e che per realizzare una piega al limite sfrutta tranquillamente il joystick della playstation. Così, dopo cinque minuti di qualifiche e una gara di sei giri, la MotoGp ha brindato al primo vincitore del Mondiale eSport del 2020: Alex Marquez. Il fratellino di Marc si è preso il Gp del Mugello, con Bagnaia secondo e Vinales a chiudere il podio. E allora ecco le pagelle (virtuali e dissacranti) della gara.

 Alex Marquez, 10 

Si è impegnato come se fosse stata una gara vera. Sul web ha dimostrato guida fluida, pulita. Viene da chiedersi: ma quanto tempo trascorre alla play durante le sue giornate con (ma anche senza) emergenza Coronavirus?

Pecco Bagnaia, 10

Era fra i favoriti, ma una volta visto fuggire Alex non gli è riuscita la rimonta. Cede sul piano della concentrazione al penultimo giro, ma rimedia. La Ducati (Pramac) c’è.

Fabio Quartararo, 9 e 4,5

 Voto alto per la pole. Voto da schiaffoni per la gara. Non sta in piedi, non tiene su la moto e tira giù un paio di volte Vinales e una Espargaro. Ride e si diverte. Siamo nel virtuale e tutto è lecito.

Maverick Vinales, 8 

Poteva vincere se Quartararo non l’avesse trasformato in un birillo da abbattere. La dimestichezza col joystick è da campione.

Alex Rins e Joan Mir, 5

Voto in coppia per la coppia Suzuki. Fanno tutto in casa. Sportellate, inseguimenti, sorpassi. Se fosse stato per loro al Mugello in versione eSport potevano esserci anche zero iscritti.

Marc Marquez, 4 

La soddisfazione di una bocciatura per lui che nelle gare vere ha la media del 10. Prova  a fir finta di crederci ma capisce subito che al videogame gli altri sono più forti. Soprattutto il fratellino. Finisce in un triste quinto posto.

Iker Lecuona, 4

Strapazza la sua Ktm. Spesso sul cordolo, altrettanto spesso fuori pista. Alla gara di ‘ruzzoloni’ avrebbe vinto lui. Anzi sarebbe arrivato secondo alle spalle di Quartararo.

Miguel Olivera, 4 

Non pervenuto.

Aleix Espargaro, 3 e 10 

Anche per il pilota Aprilia serve un doppio voto. Ultimo in qualifica e ultimo in gara (ecco il 3). Sorride, si diverte e coinvolge gemellini e famiglia nella festa del Gp virtuale: il virtual Mugello era una festa, no? (voto 10).