Motogp, Valentino Rossi in azione (Ansa)
Motogp, Valentino Rossi in azione (Ansa)

Motegi, 16 ottobre 2019 - A due settimane dall'appuntamento di Buriram, la MotoGp torna in pista per il Gran Premio del Giappone, valido per il mondiale 2019. La sedicesima tappa della stagione (delle 19 totali presenti in calendario) si disputa sul circuito di Motegi. Nuova tappa, dunque, in Sol levante per gli appassionati dei motori dopo quella di Suzuka che ha visto la Formula 1 farvi tappa il weekend precedente. Tornando alle due ruote, la scorsa gara in Thailandia ha visto Marc Marquez conquistare la nona vittoria stagionale davanti alle due Yamaha di Fabio Quartararo e Maverick Vinales. Un successo, quello ottenuto dal fenomeno di Cervera, che gli è valso l'ottavo titolo iridato in carriera (sesto in classe regina) con quattro gare d'anticipo a soli 26 anni di età. Weekend sottotono per la truppa italiana con Dovizioso (4°) e Morbidelli (5°) ai piedi del podio, più lontani Rossi (8°) e Petrucci (9°). 

La classifica vede ora Marquez già campione del mondo e in testa con 325 punti, ben 110 in più di Dovizioso (215), primo degli inseguitori. Rins (167) si trova al terzo posto a poche lunghezze di vantaggio dal duo composto da Vinales (163) e Petrucci (162). Segue Valentino Rossi (145), tallonato ormai dal sorprendente Quartararo (143), mentre Miller (119), Crutchlow (102) e Morbidelli (90) chiudono la top ten.

MotoGP, la classifica completa

Il calendario delle gare. Date e orari di tutti i Gran Premi

Orari MotoGp Giappone

Il programma del weekend si apre alle ore 1.55 di venerdì con le tre classi in pista per le prime sessioni di prove libere. Si replica poi alle prime ore del sabato, mentre alle 8.05 sarà tempo di qualifiche per la MotoGp (Moto3 alle 5.30 e Moto2 alle 6.30). Domenica alle 8 l'appuntamento con la gara della classe regina, preceduta alle 5 da quella di Moto3 e alle 6.20 da quella di Moto2. Ecco allora orari, dirette tv e differite nel dettaglio.

MotoGp su Sky 

Venerdì 18 ottobre

Ore 1.55 - Prove libere 1 Moto3 - diretta Sky Sport MotoGP (canale 208)

Ore 2.50 - Prove libere 1 Moto2 - diretta Sky Sport MotoGP

Ore 3.45 - Prove libere 1 MotoGP - diretta Sky Sport MotoGP 

Ore 6.10 - Prove libere 2 Moto3 - diretta Sky Sport MotoGP

Ore 7.05 - Prove libere 2 Moto2 - diretta Sky Sport MotoGP

Ore 8.00 - Prove libere 2 MotoGP - diretta Sky Sport MotoGP

Sabato 19 ottobre

Ore 1.55 - Prove libere 3 Moto3 - diretta Sky Sport MotoGP

Ore 2.50 - Prove libere 3 Moto2 - diretta Sky Sport MotoGP

Ore 3.45 - Prove libere 3 MotoGP - diretta Sky Sport MotoGP

Ore 5.30 - Qualifiche Moto3 - diretta Sky Sport MotoGP

Ore 6.30 - Qualifiche Moto2 - diretta Sky Sport MotoGP

Ore 7.25 - Prove libere 4 MotoGP - diretta Sky Sport MotoGP

Ore 8.05 - Qualifiche MotoGP - diretta Sky Sport MotoGP

Domenica 20 ottobre

Ore 1.35 - Warm up Moto3, Moto2, MotoGP - diretta Sky Sport MotoGP

Ore 5 - Gara Moto3 - diretta Sky Sport MotoGP

Ore 6.20 - Gara Moto2 - diretta Sky Sport MotoGP

Ore 8 - Gara MotoGP - diretta Sky Sport MotoGP

MotoGp su Tv8

Sabato 19 ottobre

14:00 - Sintesi qualifiche Moto3, MotoGP e Moto2

Domenica 20 ottobre

11:00 - Differita gara Moto3 (20 giri)

12:15 - Differita gara Moto2 (22 giri)

14:00 - Differita gara MotoGP (24 giri)

Il circuito di Motegi

Lungo 4801 metri suddivisi in 14 curve, il circuito di Motegi è stato costruito nel 1997 nelle vicinanze dell'omonima città nippponica. Tracciato di proprietà della Honda, è entrato nel calendario del motomondiale nel 1999 ospitando 4 gare (2000-03) sotto la denominazione di Gran Premio del Pacifico prima dell'abbandono della pista di Suzuka (in seguito al terribile incidente costato la vita all'idolo locale, Daijiro Kato) e del conseguente spostamento del Gran Premio del Giappone a Motegi. Conosciuto come Twin Ring Motegi per la propria conformazione (all'interno della stessa struttura ospita infatti un altro circuito, un ovale da 2,5 km), ha ospitato ad oggi 20 Gran Premi valevoli per il motomondiale. Si tratta di una pista particolarmente impegnativa e tortuosa, con numerosi tornanti alternati a brevi rettilinei il più importante dei quali, situato tra le curve 10 e 11, viene affrontato dai piloti in ripida discesa rendendolo uno dei punti più ostici e, al tempo stesso, suggestivi del tracciato. Il pilota più vincente è Daniel Pedrosa, autore di ben 5 vittorie (3 in MotoGP) nonché uno dei due soli piloti ad avervi ottenuto almeno un successo in tutte le classi. Lo spagnolo detiene tale primato davanti a Marc Marquez, salito 4 volte sul gradino più alto (2 in classe regina), primato ottenuto, come il connazionale, in tutte le categorie. Altri specialisti sono Loris Capirossi e Jorge Lorenzo (3 trionfi ciascuno) i quali precedono in questa classifica Andrea Dovizioso (2) e Valentino Rossi (1).