Matteo Politano, 27 anni, esulta: l’esterno del. Napoli piace a Mancini per la sua duttilità sul fronte offensivo
Matteo Politano, 27 anni, esulta: l’esterno del. Napoli piace a Mancini per la sua duttilità sul fronte offensivo
di Paolo Grilli L’Italia è quasi fatta, un’ultima sforbiciata di Mancini entro domani e la lista dei 28 per gli Europei stilata ieri si ridurrà fino a 26 azzurri, quelli che proveranno poi a giocarsi il titolo continentale. Ma ci sono già esclusi eccellenti. Non potrebbe essere altrimenti. Uno su tutti: Moise Kean. La pur ottima stagione nel Psg dell’attaccante 21enne non ha convinto il Mancio, che già contro San Marino gli aveva concesso giusto un tempo prima di sostituirlo. Le 13 reti in 26 partite nell’ultima Ligue 1 non sono bastate come lasciapassare per gli Europei...

di Paolo Grilli

L’Italia è quasi fatta, un’ultima sforbiciata di Mancini entro domani e la lista dei 28 per gli Europei stilata ieri si ridurrà fino a 26 azzurri, quelli che proveranno poi a giocarsi il titolo continentale. Ma ci sono già esclusi eccellenti. Non potrebbe essere altrimenti. Uno su tutti: Moise Kean.

La pur ottima stagione nel Psg dell’attaccante 21enne non ha convinto il Mancio, che già contro San Marino gli aveva concesso giusto un tempo prima di sostituirlo. Le 13 reti in 26 partite nell’ultima Ligue 1 non sono bastate come lasciapassare per gli Europei e sui social è subito montata una certa incredulità per la bocciatura del talento ex Juve, giocatore in rampa di lancio se ce n’è uno nello scenario del calcio azzurro.

Certo solo il ct e il giocatore in questo momento conoscono tutte le sfumature di una intesa di fatto saltata in azzurro. Mancini ha invece incluso Politano, autore di una doppietta nell’ultimo test e giocatore più duttile a livello tattico. Nei 28 anche Federico Bernardeschi: un oggetto quasi misterioso nella Juve, costretto a giocare anche da terzino, mentre in azzurro la sua duttilità è un valore aggiunto. Prova ne sia la partita da falso nove contro San Marino. Promosso anche Sensi, nonostante il recente infortunio. Fuori anche Cragno, nonostante l’eccellente stagione nel Cagliari: il terzetto di estremi difensori è composto così da Donnarumma, Meret e Sirigu. Tagliati anche Biraghi e Grifo, ma un’altra esclusione che fa rumore è pure quella di Castrovilli. Il centrocampista della Fiorentina, giusto un anno fa, sembrava un inamovibile del gruppo azzurro.

C’è poi ancora il capitolo Raspadori a tenere banco: il bomber esploso nell’ultimo Sassuolo è aggregato all’Under 21, ma è ancora in tempo per salire sull’ultimo treno azzurro verso l’Europeo dei grandi.

Oggi il raduno all’Hotel Parco dei Principi di Roma, poi il passaggio in tv domani su Rai 1 per la ‘Notte Azzurra’ quindi il ritiro a Coverciano. Venerdì 4 l’ultima amichevole prima dell’esordio contro la Turchia una settimana dopo, l’11 giugno.

Ecco la lista dei 28.

Portieri: Gianluigi Donnarumma (Milan), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino);

Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Alessandro Bastoni (Inter), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), *Emerson Palmieri (Chelsea), Alessandro Florenzi (Paris Saint Germain), Gianluca Mancini (Roma), Leonardo Spinazzola (Roma), Rafael Toloi (Atalanta);

Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Bryan Cristante (Roma), Jorginho (Chelsea), Manuel Locatelli (Sassuolo), Lorenzo Pellegrini (Roma), Matteo Pessina (Atalanta), Stefano Sensi (Inter), Marco Verratti (Paris Saint Germain);

Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Juventus), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Matteo Politano (Napoli).