ITALIA 3 BELGIO 1 (25-14, 23-25, 25-17, 25-12) ITALIA: Sylla 14, Chirichella 9, Orro 3, Pietrini 19, Danesi 7, Egonu 27; De Gennaro (L), Malinov 1, D’Odorico, Parrocchiale. Ne: Gennari, Bonifacio, Nwakalor, Mazzaro. All. Mazzanti. BELGIO: I. Van De Vyver 1, Guilliams 7, Sobolska 1, Van Avermaet 7, Van Gestel 11, Janssens 8; Rampelberg (L), Lemmens 2, Stragier 1, Van Sas 1, Demeyer (L), J. Van De Vyver...

ITALIA

3

BELGIO

1

(25-14, 23-25, 25-17, 25-12)

ITALIA: Sylla 14, Chirichella 9, Orro 3, Pietrini 19, Danesi 7, Egonu 27; De Gennaro (L), Malinov 1, D’Odorico, Parrocchiale. Ne: Gennari, Bonifacio, Nwakalor, Mazzaro. All. Mazzanti.

BELGIO: I. Van De Vyver 1, Guilliams 7, Sobolska 1, Van Avermaet 7, Van Gestel 11, Janssens 8; Rampelberg (L), Lemmens 2, Stragier 1, Van Sas 1, Demeyer (L), J. Van De Vyver 1. Ne: Gilson. All. Van De Broek.

Arbitri: Ozbar (TUR) e Pashkevich (RUS).

Note: durata set: 22’, 27’, 24’, 22’ tot. 1h35’. Italia: 3 ace, 12 bs, 11 m, 28 e. Belgio: 2 a, 7 bs, 4 m, 18 e.

L’Italvolley si sta ritrovando, anche se solo la prossima sfida, che vale un posto in zona medaglia, darà il senso compiuto di un recupero che però comincia ad avere contorni precisi.

E’ presto per poter pensare che le azzurre, andate male alle Olimpiadi, ma pur sempre vice-campionesse del mondo in carica, siano tornate a far paura a tutti. Intanto una Egonu da 27 punti e una Pietrini da 19 sono un bel segnale, in prospettiva futura.

Soprattutto la portabandiera del Cio era attesa al ritorno ai suoi livelli, e il segnale mandato ieri sembra abbastanza incoraggiante, così come il sesto successo consecutivo nella kermesse continentale. Domani alle 17 l’Italia sfiderà nei quarti la Russia che ha battuto la Bielorussia 3-1, il tabellone prevede che le padrone di casa della Serbia siano affrontate eventualmente solo in finale, ma bisogna guadagnarsele sul campo.

Mazzanti ha confermato il sestetto base con la Orro in regia e Sylla, autrice di una prova molto concreta, in diagonale con la Pietrini e Sylla, al centro Danesi e Chirichella.

Nei tre set vinti le cose sono state molto facili, in quello perso le azzurre hanno pagato un attimo di distrazione, dal quale si sono riprese subito comunque, anche grazie all’ingresso di Malinov.

Negli altri quarti, Turchia-Polonia, Serbia-Francia e Svezia-Olanda. Avanzano i cugini Giovanni ed Ettore Guidetti, ct di Turchia e Svezia. Nel mondiale under 19 azzurrini ai quarti: battuta la Nigeria 3-0.

d. r.