Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
2 ago 2022
2 ago 2022

Juve in ansia per Pogba "libera" Raspadori

Probabilmente l’investimento servirà a centrocampo: oltre a Paredes si pensa a Milinkovic-Savic, ma servono 60 milioni. Jack verso Napoli

2 ago 2022
Nicolò Zaniolo, 23 anni, è legato alla Roma da un contratto di altri due anni
Nicolò Zaniolo, 23 anni, è legato alla Roma da un contratto di altri due anni
Nicolò Zaniolo, 23 anni, è legato alla Roma da un contratto di altri due anni
Nicolò Zaniolo, 23 anni, è legato alla Roma da un contratto di altri due anni
Nicolò Zaniolo, 23 anni, è legato alla Roma da un contratto di altri due anni
Nicolò Zaniolo, 23 anni, è legato alla Roma da un contratto di altri due anni

L’attesa si allunga e sta diventando quasi snervante per Pogba, Allegri e tutto il mondo bianconero. Il centrocampista avrebbe dovuto sottoporsi ieri a una visita specialistica a Lione, invece sembra tutto rimandato di qualche ora. Si parla di oggi, con il ginocchio del francese che finirà nelle mani di Bertrand Sonnery-Cottet, una sorta di "mago" di menischi e articolazioni. La situazione quindi non è ancora cambiata: Pogba non sa ancora quanto dovrà stare fermo. E la società sta riflettendo sulle mosse da compiere sul mercato in entrata. Il tempo però passa veloce, anche perché il ginocchio destro del ‘Polpo’ ha ceduto ormai più di una settimana fa, durante gli impegni della squadra negli Usa. Il quadro degli infortuni in casa Juve in ogni caso non si ferma qui. È arrivato il verdetto per quel che riguarda McKennie, ma anche in questo caso non sono buone notizie. "È stato sottoposto ad accertamenti radiologici al J Medical, che hanno evidenziato una lesione capsulare della spalla sinistra" fa sapere la società. Si parla di tre settimane di lavori personalizzati, quindi l’americano tornerà a disposizione soltanto tra fine agosto e inizio settembre. In più c’è anche Aké in infermeria: il classe 2001 resterà ai box per circa due mesi, per una frattura composta a una gamba, al terzo distale del perone di destra.

La Juventus attende notizie certe per comportarsi di conseguenza. Il prescelto dei bianconeri è sempre Leandro Paredes, per il quale il Psg ha anche già aperto ad una possibile cessione. Nelle ultime ore si è fatta strada anche l’ipotesi di Milinkovic-Savic in bianconero: Lotito però chiede 60 milioni, cifra inarrivabile al momento per i bianconeri anche a fronte di possibili cessioni di Arthur e Rabiot. il brasiliano però piace e non poco a Sarri: se non andrà al Valencia, non è escluso che la Juve possa avviare una trattativa che a oggi è abbastanza complicata. I bianconeri lavorano anche per Raspadori il cui futuro arroventa il calciomercato, che è entrato nel mese decisivo. Il Sassuolo, proprietario del cartellino dell’attaccante, chiede 35 milioni, una cifra proibitiva al momento sia per l’Inter che per la Juventus che dovrà probabilmente investire ancora sul centrocampo. Alla fine potrebbe spuntare il Napoli che, però, prima di spendere una somma così importante, deve cedere il polacco Piotr Zielinski, per il quale si è da tempo fatto avanti il West Ham. Il centrocampista offensivo, però, non è convinto. Da Londra arrivano notizie di un sempre più stringente interesse del Tottenham per Nicolò Zaniolo. Antonio Conte e Fabio Paratici hanno grande stima del romanista, che è legato al club della Capitale da altri due anni di contratto. L’offerta sarebbe pronta. Intanto, la Roma prova a stringere per il centrocampista olandese Georginio Wijnaldum. I contatti fra gli emissari del club giallorosso e il PSG sono ininterrotti. È allo studio la formula del trasferimento: la Roma insiste per il prestito con diritto di riscatto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?