Giovedì 20 Giugno 2024

Il duello Chimirri-Ciriesi infiamma il "Dalla Chiesa"

Spettacolare gara tra il tre volte vincitore del Memorial e la campionessa d’Italia. Oggi in programma altre sei gare, tra cui il debutto del campionato Interforze

di Paolo Manili

Giovedì, prima giornata di gare del Memorial Dalla Chiesa, al Gese di San Lazzaro, Bruno Chimirri aveva concluso con doppio netto ma era andato piano - si fa per dire - lasciando a Califfa Mild, italiana nipote del celebre Canturo, il tempo di prendere le misure di questo indoor famoso. Ma ieri, sempre nella gara principale, Premio Del Rey a tempo (h. 1,40 m.), Chimirri ha aperto il gas ed è arrivato il successo, anche se la campionessa italiana Francesca Ciriesi con Dalì della Caccia in gran forma è stata un osso veramente duro da battere. Infatti ha chiuso seconda: 52,92 Bruno, 52.97 Francesca, neanche un respiro di differenza. Il duello entusiasma non solo per gli aspetti tecnici che ha espresso ma anche per la tensione morale: sempre, in ogni metro di percorso - direttore di campo, Mario Breccia - l’impegno e la carica agonistica dei campioni in campo ricordano che stanno gareggiando per onorare la memoria di un grande servitore dello Stato e di chi è perito con lui per mano mafiosa. Assai significativa dunque la vittoria di un Carabiniere, qual’è il "Bruno nazionale" che, dopo un periodo un po’ discosto dalle classifiche importanti, ora è tornato a ruggire: lui di Master d’Italia ne ha vinti già tre e la parte del leone gli si addice. La gara di apertura, Premio Valtra a fasi consecutive (h. 1,30 m.) è andata a Luna Faniglione (Touillée Fl), davanti a Emma di Francesco (Fly KK) e alla azzurra del completo Alice Bertoli (Galileo). Indi il Premio Alliance & Acquisition Consulting, "135" a fasi consecutive, è stata siglata da una scatenata Lavinia Lobosco (Ocean), che ha anche piazzato al 4° posto l’altro suo cavallo Oberon van den Berg: più veloce di 9 doppi netti, Lavinia ha preceduto Marco Niccolai (Kindra vd Boslandhoeve) e Eleonora Sanna (Alandia S). A seguire il Premio intitolato a Ettore Maurizzi, dal sapore di un "…Memorial nel Memorial" quando il figlio del mai dimenticato amico dei cavalli, Omer, ha premiato Thomas Barbini che, su Talunabab KZ, si è aggiudicato la prova, "125" a tempo di qualifica al GP del Silver Tour. Chiusura con la 115 a fasi consecutive, qualifica al Bronze GP. Oggi giornata che prevede ben sei competizioni, tre le quali la prima prova del Campionato Militare Interforze a squadre (2° percorso domani) e il Memorial Alessandro Zanini Mariani, che fu presidente del Gese e tra i fondatori del Memorial Dalla Chiesa.