9 mag 2022

Hewitt il più giovane sul trono E Re Nadal aveva ‘già’ 22 anni

Quanto stia correndo Carlos Alcaraz verso la vetta del tennis mondiale è evidente anche guardando quando si sono issati sul piedistallo del numero 1 i ’mostri sacri’ ancora in attività. Rafael Nadal si è preso lo scettro a 22 anni, due mesi e 15 giorni, il 18 agosto 2008. In sostanza, aveva due anni in più di quegli attuali di Carlos.

E Roger Federer aveva tre mesi in più di Rafa quando salì sul trono, il 2 febbraio del 2004. Ben distanziato, in termini di precocità da re del tennis, Novak Djokovic, che pure poi è diventato il giocatore della storia a detenere il primato per più settimane. Il serbo è infatti diventato numero 1 il 4 luglio del 2011, a 24 anni, un mese 13 giorni di età.

In termini assoluti, il più giovane a occupare la prima piazza è stato Lleyton Hewitt, salito al numero uno del ranking Atp il 19 novembre 2001: aveva vent’anni, otto mesi e 23 giorni. L’australiano però ha poi vinto “appena“ due Slam, gli Us Open del 2001 e Wimbledon nel 2002. Appena un mese in più aveva il russo Marat Safin, quando guardò l’Atp dall’alto nel 2000. John McEnroe, invece, si prese il numero uno appena dopo aver compiuto i 21 anni di età, nel 1980.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?